Menu

Con l’opera ritorna anche l’operetta

Accanto a Don Pasquale, Rigoletto e Rinaldo ecco Il paese dei campanelli che debutta a Ferrara

FERRARA

Il presidente del Teatro Comunale e vicesindaco Massimo Maisto, il direttore Marino Pedroni e il vicedirettore Dario Favretti, hanno presentato ieri la stagione lirica 2012, che si compone di tre titoli d'opera e uno d'operetta. Questi i contenuti salienti e le date delle rappresentazioni.

Don Pasquale di Gaetano Donizetti (venerdì 20 e domenica 22 gennaio): questo titolo non era rappresentato a Ferrara da oltre 25 anni. In buca ci sarà l’Orchestra di Padova e del Veneto guidata dal giovane direttore valenciano Sergio Alapont. Nei ruoli principali troveranno spazio cantanti di caratura internazionale come Andrea Concetti nel ruolo del titolo, Umberto De Candia in quello del dottor Malatesta e il soprano Laura Giordano in quello di Norina. La regia di Italo Nunziata riprende il collaudato allestimento del Teatro La Fenice di Venezia. Con il Don Pasquale si avvia un interessante rapporto di coproduzione con il Teatro Comunale di Treviso, uno dei principali teatri di tradizione del Veneto.

Il paese dei campanelli (martedì 14 e mercoledì 15 febbraio): l'operetta è una delle più famose della coppia Lombardo-Ranzato, e il suo successo è inalterato fin dal debutto al Teatro Lirico di Milano nel 1923; sarà la prima operetta italiana rappresentata al Comunale di Ferrara, dove solo intorno agli anni Sessanta sono stati proposti alcuni allestimenti di autori mitteleuropei. Il paese dei campanelli vede la regia di Silvia Felisetti, direttore Stefano Giaroli. Questo titolo riporterà tra l'altro nel cartellone della stagione lirica una consolidata realtà territoriale come l'Orchestra Città di Ferrara.

Rigoletto di Giuseppe Verdi (venerdì 23 e domenica 25 marzo): il titolo era assente dalle programmazioni liriche del Comunale dal 1998. Con questo spettacolo il Comunale si avvia a delineare un’integrale della trilogia popolare verdiana, iniziata l’anno scorso con Il Trovatore e destinata a completarsi nel 2013 (bicentenario della nascita di Verdi) con La Traviata. La produzione in programma vedrà impegnati il baritono Giuseppe Altomare, il tenore Gino Nitta e il soprano Scilla Cristiano. La regia originale di Patrizia Di Paolo è ripresa da Paolo Panizza. Francesco Ommassini sarà alla guida dell’Orchestra Filarmonica Veneta.

Rinaldo di Georg F. Händel (venerdì 4 e domenica 6 maggio): con quest'opera continua il ciclo dedicato al teatro musicale barocco e del primo Settecento, che nell'arco dell'ultimo decennio ha portato sulle scene ferraresi autori come Monteverdi, Purcell e Vivaldi. Il Rinaldo sarà riproposto nel celebre allestimento firmato da Pier Luigi Pizzi, presentato anche a Ferrara nel 1985. Spiccano, nel cast di prim’ordine, le voci di Marina De Liso, Maria Grazia Schiavo, Roberta Invernizzi e Riccardo Novaro. In buca, l’Accademia Bizantina, complesso di consolidata fama internazionale, sarà diretta da Ottavio Dantone. Il Rinaldo è il risultato di una coproduzione che vede come capofila il Teatro Alighieri di Ravenna, accanto al Comunale di Ferrara e alla Fondazione I Teatri di Reggio Emilia.

Athos Tromboni

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Ferrara Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro