Quotidiani locali

I Dropeners cercano la consacrazione

Dai garage al palco: spazio alle giovani band di casa nostra, partendo da un quartetto già conosciuto in Grecia

FERRARA. Oggi alle 23 i Dropeners si esibiscono al Renfe per la prima volta con la formazione rinnovata da un anno. Inizia così la serie di appuntamenti che il nostro giornale dedica alla scoperta delle band emergenti. Gruppi musicali che, nati nei garage quasi per gioco, hanno l’occasione di farsi conoscere al giovane pubblico della nostra provincia e non solo. Alcuni hanno già riscosso un discreto successo, altri come in questo caso chiedono spazio in un mondo dove esiste forte concorrenza.

Concerto di alternative rock, quindi, per i Dropeners che sono nati nel 2008 a Ferrara. Il loro nome deriva dal titolo della prima raccolta di brani “Drops of memories” uscito il 13 maggio del 2009, accolto con entusiasmo dalla critica. I cinque ragazzi della band hanno mosso i primi passi suonando nei locali del Nord Est italiano, mentre nell’estate dello stesso anno sono stati selezionati per il Festival rock on Loredan di Este (Pd) ed al Postbloo Festival che si è tenuto e si tiene tuttora sulle spiagge di Atene in Grecia.

“Chi ben comincia è a metà dell'opera” recita un verso popolare, ed il 25 gennaio 2010 arriva la fama col brano “182” trasmesso da Best Radio 92.6, una delle più famose radio della capitale ellenica (già perché Vasilis Tsavdaridis, il cantante, proviene proprio da quelle parti del Mediterraneo e studia nell'Ateneo ferrarese). Tra gennaio e febbraio del 2010 i pezzi di “Drops of memories” vengono selezionati come cornice musicale alle opere del fotografo Luca Maruffa esposte alla Hush Gallery di Istanbul in Turchia. “182” è un vero e proprio successo e viene inserito nella compilation “Hope Trails” di Dimitris Papaspyropoulos, famoso speaker radiofonico di Atene, e la nostra band fa ritorno in Grecia a fine maggio per suonare live a Mad Tv.

Il ritorno in Italia porta ad altri traguardi con le canzoni dei Dropeners che vengono trasmesse in acustico dalla nostrana Radio Sound, dalla romana Radio Inblu e da Trt Radio Termoli nel programma radiofonico Melisland condotto da Marco Melis. Nel novembre del 2010 esce anche “Silent Sound (Ep)” (sempre auto registrato ed auto prodotto).

Ma è ancora come non fosse successo nulla fino alla pubblicazione di Beautiful Mistake, la cui canzone e video è stata molto scaricato da Youtube. Nel febbraio di quest’anno, il brano viene presentato allo spettacolo teatrale Middle a Salonico, sempre in Grecia. Oggi, al circolo Arci di via Bologna, sarà possibile fare la loro conoscenza dal vivo, in uno spettacolo che si preannuncia musicalmente interessante.

Corrado Magnoni

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Trova Cinema

Tutti i cinema »

TrovaRistorante

a Ferrara Tutti i ristoranti »

In edicola

Sfoglia la Nuova Ferrara
su tutti i tuoi
schermi digitali. 2 mesi a soli 14,99€

ATTIVA Prima Pagina
ilmiolibro

Oltre 300 ebook da leggere gratis per una settimana