Quotidiani locali

Roiti, la scuola che prepara di più

Diffuse le graduatorie stilate della Fondazione Agnelli sugli istituti superiori dell’Emilia Romagna

Il liceo scientifico Roiti è la quarta scuola superiore in Emilia-Romagna e la prima in provincia di Ferrara. Risulta dalla graduatoria della Fondazione Agnelli sui 179 licei e tecnici della nostra regione, basata sulla capacità degli istituti di preparare agli studi universitari.

Il rank finale riflette infatti i risultati conseguiti nel primo anno di università da diplomati prima del 2010 in ciascun istituto: si considerano il profitto (media dei voti agli esami) e la velocità (numero di crediti conseguiti rispetto a quelli dichiarati come impegno annuale). «Nella graduatoria, però, entrano ovviamente in gioco diversi fattori» spiega la Fondazione, e il primo è l’effetto scuola, «lo specifico contributo dato da ciascuna, al netto degli altri fattori, per preparare i propri studenti agli studi universitari, grazie all’organizzazione, alla qualità dell’offerta formativa e degli insegnanti, alla capacità di orientamento. In una parola, è la “bontà” del lavoro della scuola».

È un fattore che viene distinto dagli altri, quali le caratteristiche degli studenti, il contesto territoriale, gli effetti di selezione per indirizzi. Vediamo allora come si sono collocate le scuole del nostro territorio, oltre a quella di via Leopardi, che nel rank effetto scuola scivola un po’ più in basso rispetto a quello finale (14° in Regione, in ogni caso prima tra gli istituti ferraresi). Al secondo posto, l’istituto superiore Aleotti-Don Minzoni di Argenta, 34° a livello regionale (60° per quanto riguarda l’effetto scuola). Segue il tecnico commerciale di Ferrara Vincenzo Monti, che nel frattempo, dall’unione col Marco Polo, ha dato origine al ‘Bachelet’: quanto al rank finale è 58°, ma se si considera l’effetto scuola l’istituto di via Azzo Novello scala parecchie posizioni, piazzandosi 16°, vicinissimo al Roiti. Quarto l’Ariosto, che in regione risulta 64° ma scende all’89° posto per quanto riguarda l’effetto scuola. L’altro liceo classico del territorio, il Cevolani di Cento, viene sorpassato nel rank finale (78°) ma supera quello del capoluogo quanto ad effetto scuola, piazzandosi 43°.

L’istituto superiore Bassi-Burgatti, anch’esso nella città del Guercino, è poco lontano: 87° nel rank finale e 100° considerando l’effetto scuola. Si torna nel capoluogo con la posizione successiva, il Marco Polo (anch’esso oggi non esiste più, come si è detto del Monti), collocato 88° in regione, ma meglio piazzato nella classifica dell’effetto scuola, dove risulta 47°. Di nuovo in provincia con la scuola successiva, il Guido Monaco di Codigoro, 109° nel rank finale ma con una collocazione migliore (73°) quanto ad effetto scuola. Il Copernico-Carpeggiani e l’Aleotti sono ad un’incollatura, 120° l’uno e 121° l’altro, ma il tecnico per geometri di via Ravera si piazza meglio quanto ad effetto scuola: 92° posto, contro il 101° del tecnico industriale di via Pontegradella. Poco distante l’istituto superiore Falcone-Borsellino di Portomaggiore, 128° (recupera un po’ nell’effetto scuola, 119°). Il liceo Carducci si piazza ultimo (147° nel rank finale, 141° nell’effetto scuola), superando solo un istituto che oggi non esiste più: il Canonici Mattei.

Gabriele Rasconi

Trova Cinema

Tutti i cinema »

TrovaRistorante

a Ferrara Tutti i ristoranti »

In edicola

Sfoglia la Nuova Ferrara
e porta il cinema a casa tua!3 Mesi a soli 19,99€

ATTIVA Prima Pagina
ilmiolibro

Scarica e leggi gli ebook gratis e crea il tuo.

^M