Quotidiani locali

Palio, un mese di eventi dalla benedizione alle corse in piazza

Sabato 19 maggio corteo storico in corso Ercole I d’Este. Rinviate per il terremoto le gare di piazza Ariostea

Maggio è il mese del "Palio". Vediamo tutte le date e gli orari dell'edizione 2012. Domani sera, sabato 5 maggio in Cattedrale alle 21 Benedizione dei Palii e Offerta dei Ceri. In sontuosi cortei di dame e cavalieri, ancelle e paggi, popolani e armigeri, sbandieratori e musici, la Corte Ducale e le otto contrade, provenienti ognuna dalla propria sede, attraversano la città per entrare in Cattedrale dove l'Arcivescovo celebra la Santa Messa. In un'atmosfera mistica e coinvolgente vengono benedetti i Palii che premieranno i vincitori delle quattro corse. Riprendendo un'antica tradizione delle Congregazioni delle Arti e dei Mestieri, vengono poi offerti i ceri a San Giorgio, patrono della città di Ferrara. Domenica 6 maggio in piazza del Municipio dalle 9 e dalle 15 Gare Giovanili delle Bandiere con i giovanissimi atleti delle Contrade. Mentre sabato 12 maggio in piazza del Municipio alle 21 e domenica 13 maggio sempre in piazza del Municipio dalle 16 c'è il confronto tra sbandieratori e musici più esperti che si contendono la vittoria nelle varie specialità degli Antichi Giochi delle Bandiere Estensi. Gli atleti ferraresi sono iscritti alla Fisb (Federazione Italiana Sbandieratori) attualmente detentori del maggior numero di titoli nazionali. Sabato 19 maggio in corso Ercole I d'Este alle 21 Corteo Storico e in Piazza Castello dalle ore 21.30 Iscrizione delle Contrade alle Corse del Palio. Si svolge in notturna la manifestazione più suggestiva che coinvolge tutta la città. Un maestoso corteo formato da oltre mille figuranti, che indossano fedeli riproduzioni di abiti della seconda metà del Quattrocento, partendo dalla Casa del Boia percorre Corso Ercole I d'Este e attraversando il Castello Estense, giunge in piazza Castello. Qui, alla presenza del Duca, della Corte Ducale e delle autorità cittadine, le contrade eseguendo ognuna una diversa coreografia, iscrivono i rispettivi campioni che parteciperanno alle Corse del Palio. Rinviate per terremoto le corse al Palio, dei Putti per il palio di San Romano; delle Putte per il palio di San Paolo; delle Asine per il Palio di San Maurelio; dei Cavalli per il Palio di San Giorgio. Nelle corse dei Putti e delle Putte i ragazzi e le ragazze rappresentanti delle Contrade si contendono, come detto, rispettivamente il Palio di San Romano e il Palio di San Paolo su due giri di pista, con partenza e arrivo davanti al palco della Corte Ducale. Nella corsa delle Asine, l'asina e lo staffiere che per primi arrivano al traguardo si aggiudicano il Palio di San Maurelio. La corsa si svolge su tre giri di pista, con partenza e arrivo davanti al Palco della Corte Ducale. La corsa dei cavalli è quella che porta alla vittoria del drappo più ambito: il Palio di San Giorgio. Si disputa su quattro giri pieni della pista più il tratto dalla "mossa" alla tribuna delle autorità, il che significa che i cavalli passano sul traguardo cinque volte.

(28-continua)

Trova Cinema

Tutti i cinema »

In edicola

Sfoglia la Nuova Ferrara
su tutti i tuoi
schermi digitali. Il primo mese è gratis.

Abbonati Prima Pagina
ilmiolibro

Oltre 300 ebook da leggere gratis per una settimana