Quotidiani locali

Aveva la droga in pancia

Spacciatore preso al Grattacielo dalla Finanza, aveva ingerito 10 ovuli di cocaina

Colpo grosso dei finanzieri della sezione mobile del nucleo polizia tributaria di Ferrara che hanno arrestato un nigeriano che gestiva e riforniva di cocaina gli spacciatori del grattacielo di Ferrra

Gli uomini dell'antidroga delle Fiamme gialle, durante i controlli dell'attivitaà di spaccio sotto le torri di via Costituzione, si erano accorti della presenza di Peter Ehis, nigeriano di 34 anni, che faceva frequenti apparizioni, ai piedi del Grattacielo dove si incontrava, soprattutto nelle ore notturne, con i connazionali sospettati di spacciare la cocaina, i quali avevano nei suoi riguardi un atteggiamento di riverenza e soggezione. I finanzieri, ritenendo che Ehis potesse essere il fornitore e organizzatore dei tanti aiutanti nigeriani che spacciano in viale Costituzione o che si spostano in bicicletta in altre zone della città a caccia di clienti, hanno studiato le mosse dell'uomo per capire dove e quando intervenire. La inusuale presenza di Ehis venerdì pomeriggio sotto il grattacielo ha indotto i finanzieri a bloccarlo. L'esito negativo della perquisione cui veniva immediatamente sottoposto si traduceva nel sorriso beffardo che appariva sul volto di Ehis ricolto ai finanzieri. Questi ultimi però non demordevano e decidevano di portare l'uomo in ospedale per sottoporlo a radiografia addominale. I raggi rendevano giustizia all'intuito delle Fiamme Gialle rendendo chiaramente visibili i ben 10 ovuli di cocaina che Ehis aveva ingerito. Dopo avere recuperato i 10 ovuli, contenti quasi 150 grammi di cocaina pura, l'uomo è stato portato all'Arginone.

E’ stato in questo modo inferto un altro importante colpo al traffico di droga a Ferrara.

Trova Cinema

Tutti i cinema »

In edicola

Sfoglia la Nuova Ferrara
su tutti i tuoi
schermi digitali. Il primo mese è gratis.

Abbonati Prima Pagina
ilmiolibro

Oltre 300 ebook da leggere gratis per una settimana