Quotidiani locali

Underground Railroad: il rock diventa una missione

La giovane band ferrarese in poco tempo ha conquistato spazi importanti Dopo “Moving the mountain” è in preparazione la nuova fatica discografica

FERRARA. Nel 2003 nascono gli Underground Railroad, gruppo di tre ragazzi ferraresi a cui è bastato uno sguardo di intesa per dar vita alla prima raccolta di brani orginali. «Sull’onda di questo momento positivo abbiamo continuato la stesura di nuovi pezzi e scelto il nostro nome – dice Enrico Cipollini, voce e chitarra del gruppo -, così abbiamo deciso di presentarli al pubblico».

Le prime esibizioni risalgono a Musicattiva, nella rassegna di Rockafe e in diversi locali. Il 18 aprile 2004 partecipano al Casting del Roxy Bar, trasmesso il 6 Novembre di quell’anno nel programma televisivo di Red Ronnie “Cosa succede in Città” in onda su Canal Jimmy. Il 26 agosto 2004 si sono esibiti al Busker Garden di Ferrara. In dicembre hanno l’esperienza dell’anno precedente al Motorshow di Bologna, prima di esibirsi al festival High foundation nel 2006, oltre ad altri locali. «Parallelamente all’attività live abbiamo realizzato un cd autoprodotto dal titolo “Blessed with a Curse” che contiene 10 dei nostri brani. Nell’aprile 2007 siamo stati scelti per partecipare a Obiettivo bluesin 2007 (selezioni organizzate dal Pistoia Blues Festival). Abbiamo quindi suonato al Naima di Forlì per due serate di selezione riuscendo a passarle entrambe e ad ottenere così il diritto di esibirci a luglio sul palco centrale a Pistoia».

Immediata popolarità che ha concesso loro di aprire i concerti, diviso il palco (e a volte suonato) coi Nine below Zero, Tolo Marton, Andy J Forest, The Bluesmen, Nic G and The Mogsy, Barefoot e altri ancora. Ad inizio dell’inverno scorso è stato presentato il primo full lenght di 12 brani intitolato “Moving the mountain”. Rockers di tutto rispetto, il loro pallottoliere di suoni accosta e fonde elementi non scontati in questo panorama indie. Siamo sotto il segno del rock sotto l’influenza blues elettrica. La playlist dell’album si apre con “Black rain” che riscalda gli ingranaggi, portando in auge le atmosfere rock anni ’80 dei primi Bon Jovi, Aerosmith e Brian Adams più rock, ed è uno dei brani più radiofonici del disco. L’instancabile band lavora al nuovo progetto musicale per cui sta incidendo proprio adesso le nuove tracce; uscita discografica prevista per la fine del 2012, per la gioia dei fan.

Corrado Magnoni

©RIPRODUZIONE RISERVATA


Lascia un commento

Trova Cinema

Tutti i cinema »

In edicola

Sfoglia la Nuova Ferrara
su tutti i tuoi
schermi digitali. 2 mesi a soli 14,99€

ATTIVA Prima Pagina
ilmiolibro

Oltre 300 ebook da leggere gratis per una settimana