Menu

Parte un colpo e ferisce l’amico al piede

Monticelli, cacciatore di 79 anni ricoverato al S. Anna. E’ grave. Il collega stava per sparare a una lepre. Sequestrato il fucile

MONTICELLI. Un cacciatore di 79 anni è stato ferito a un piede da un colpo di fucile sciaguratamente partito dall’arma di un amico che gli camminava vicino. L’incidente di caccia è avvenuto ieri mattina poco dopo le 9 nella campagna attorno a Monticelli di Mesola; a pagarne le conseguenze è stato Silvio Beltrami, che abita a Monticelli. L’hanno trasportato all’ospedale Sant’Anna di Cona con l’eliambuanza; le sue condizioni sono piuttosto gravi, non tanto per le ferite al piede, ma per altri aspetti patologici legati all’età che sono stati acuiti dal traumatico fatto del mattino. Il colpo è partito dal fucile di W.M., 62 anni, cesenate, col quale  Beltrami si era incamminato come altre volte per andare alla ricerca di qualche preda. Che anche in questa occasione era stata individuata: una lepre a quanto pare. Il colpo sarebbe stato esploso mentre il cacciatore cesenate, dopo aver armato il fucile, si accingeva ad alzare il fucile per prendere la mira. Ma il cane che egli correttamente teneva al guinzaglio, così è previsto delle norme venatorie quando si attraversa un campo coltivato, ha fatto uno scatto repentino: a causa dello strattone il cacciatore ha premuto accidentalmente il grilletto e dalla canna del fucile, che era ancora rivolta verso il basso, è partita la “rosa” che ha centrato il piede di Beltrami, che si trovava a poca distanza.

Immediata è stata la chiamata al 118; sono stati subito avvisati anche i carabinieri che hanno potuto parlare con entrambi i protagonisti della sfortunata battuta di caccia;il fucile da cui è partito il colpo è stato posto sotto sequestro.

I medici del 118, visto il tipo di ferita e le condizioni generali di Beltrami, hanno deciso il trasporto a Cona, dove il cacciatore è stata sottoposto a un intervento chirurgico.

La notizia dell’ incidente di caccia, ha fatto in fretta il giro della frazione di Monticelli destando incredulità, preoccupazione, ma anche discussioni per le modalità con le quali si è consumata la vicenda; Beltrami è conosciuto in paese, così come è nota, da sempre la sua passione per la caccia.

«Certo che quando uno va a caccia - ha commentato un residente di Monticelli - deve aspettarsi di tutto, ma sono convinto che il mio compaesano questo proprio non l’aveva messo in conto. L’importante è che non sia successo nulla di particolarmente grave, che sia ancora vivo e che possa guarire in breve tempo». «Quando ho saputo dell'incidente di caccia - ha detto un altro residente di Monticelli - non ci potevo credere. Di questi episodi ne senti parlare in televisione, non pensi mai possano succedere a casa tua».

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Ferrara Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro