Quotidiani locali

Scuola: iscrizioni on line, è caos. Il sito ministeriale in tilt

La situazione al limite del collasso in questi giorni nelle scuole ferraresi Il personale pronto a fare gli straordinari per dare assistenza ai genitori

Sono iniziati giorni caldissimi per le segreterie delle scuole: lunedì 21 partirà una novità assoluta, l’iscrizione a tutte le classi prime solo ed esclusivamente on-line, dal sito del Ministero dell’Istruzione.

Entro quella data, però, ciascun istituto dovrà “presentarsi”, inserendo dati e informazioni che alunni e famiglie potranno utilizzare per la loro scelta. E già qui è nato un problema, che rischia di riproporsi ingigantito dal 21: l’accesso contemporaneo di migliaia di scuole al sistema informatico l’ha spesso mandato in palla. «Dobbiamo personalizzare le schede che il Ministero ci ha inviato, aggiungendo ad esempio i nostri corsi, e lo stiamo facendo proprio in questo momento – spiegava ieri mattina Veronica Liverani, dirigente vicaria del liceo Carducci –. Giovedì non si riusciva ad accedere, così abbiamo chiamato a Roma e ci hanno risposto che era una situazione comune a tanti, poi oggi – ieri, ndr – si sono scusati ed è diventato possibile accedere. Ci hanno invitato a farlo anche nel pomeriggio, in modo da distribuire le scuole durante l’intera giornata, ma non so cosa succederà quando si apriranno le iscrizioni». Il timore è che anche le famiglie possano incontrare gli stessi problemi: per questo nel liceo di via Canapa, da lunedì 21 a lunedì 28 sarà disponibile una postazione, con assistenza del personale, per supportarle nell’operazione. Situazione meno critica invece all’Aleotti, cui fanno capo tanto l’istituto tecnico per geometri quanto il liceo artistico Dosso Dossi.

«Abbiamo avuto difficoltà d’accesso al sistema informatico da lunedì a mercoledì – raccontava sempre ieri il dirigente Fabio Muzi –, ma era una difficoltà indipendente dall’inserimento dei nostri dati, che giovedì è cominciato, a quel punto senza problemi». Anche in via Ravera, riferimento sia per i geometri sia per l’artistico, stanno approntando un accompagnamento degli utenti: «credo che le persone senza accesso alla rete siano poche, non ci aspettiamo molte richieste da questo punto di vista, comunque per chi avrà necessità saremo disponibili».

Più preoccupata invece Roberta Monti, dirigente dell’Orio Vergani, che comprende il professionale per i servizi alberghieri e della ristorazione e il tecnico agrario Fratelli Navarra. «Il sistema nei giorni scorsi è stato sovraccaricato – premette –. Ho tenuto una riunione col personale amministrativo, che si è dichiarato disponibile a fare gli straordinari tra il 21 e il 28 gennaio per assistere le famiglie in via Sogari».

La preoccupazione può aumentare pensando all’utenza del suo istituto: «le famiglie straniere sono molte, e non sempre possiedono un computer. Speriamo di essere loro d’aiuto».

Gabriele Rasconi

©RIPRODUZIONE RISERVATA

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

Trova Cinema

Tutti i cinema »

TrovaRistorante

a Ferrara Tutti i ristoranti »

In edicola

Sfoglia la Nuova Ferrara
e porta il cinema a casa tua!3 Mesi a soli 19,99€

ATTIVA Prima Pagina
ilmiolibro

Scarica e leggi gli ebook gratis e crea il tuo.

^M