Quotidiani locali

Librandosi cresce ancora e fa il botto con Monda

Tornano le serate di presentazione di libri con gli autori, vino e fotografia Il gran finale il 2 agosto con la firma delle pagine culturali di Repubblica

LIDO ESTENSI. E’ di casa a Manhattan e sulla costa amalfitana l’ospite speciale della quinta edizione di “Librandosi”, la fortunata rassegna letteraria estiva, presentata ieri mattina presso il Wine Bar Cab@rnet di Lido Estensi, che decollerà il 12 luglio, come di consueto nel salotto all’aperto, di fianco alla libreria Le Querce. Stiamo parlando di Antonio Monda, scrittore che collabora con la pagina culturale de “La Repubblica”, ma anche accademico, organizzatore culturale di eventi e pranzi letterari con colossi del cinema, da Francis Ford Coppola a Sidney Pollack, da Martin Scorsese a David Lynch, da Al Pacino a Meryl Streep e molti altri. Monda presenterà “Il paradiso dei lettori innamorati” (Mondadori) e sarà il protagonista assoluto dell’ultimo appuntamento, quello del 2 agosto, con cui Librandosi chiuderà con il botto.

Leonardo Romani, scusandosi per la “gaffe istituzionale”, avendo dimenticato d’invitare alla conferenza stampa gli assessori Alice Carli e Sergio Provasi, che ha tuttavia sentitamente ringraziato per la vicinanza e il sostegno alla manifestazione, ha illustrato tutti gli autori di Librandosi, dicendosi convinto che «questa edizione non ha nulla da invidiare a tanti altri analoghi eventi in giro e neppure alla precedente edizione».

In video-conferenza era presente anche Paolo Vitaliano Pizzato, giornalista e corrispondente del settimanale “Tu Style”, già consigliere letterario della rassegna, che sarà sul palco proprio in occasione della prima serata, venerdì 12 luglio, insieme a due grandi del genere gotico, il comacchiese Marcello Simoni, che ha recentemente pubblicato un suo e-book di successo “L’isola dei monaci senza nome”, ed Eraldo Baldini, che presenterà “L’uomo nero e la bicicletta blu”. In rosa la seconda serata di venerdì 19 luglio, che ospita Irene Vanni con “Come se fosse ieri”, un romanzo generazionale dalle tinte contrastanti, poi Eliselle, giovane e florida scrittrice nota al grande pubblico, che presenterà “Amori a tempo determinato”, ed Eleonora Cinti, da anni lettrice nella rassegna, ma anche autrice di talento, che collabora con l’antologia estiva curata da Franco Forte “365 racconti d’amore”. Già ospite nella scorsa edizione, Simone Sarasso nella terza serata di venerdì 26 luglio presenterà in anteprima nazionale “Il paese che amo”, mentre il giornalista ferrarese Martino Gozzi introdurrà “Mille volte mi ha portato sulle spalle”, storia vera basata su un lutto.

Non mancheranno il wine corner in collaborazione con l’azienda vinicola Andreola e con Calaluna e l’expo fotografico e pittorico Form & Color di Elisabeth Sodi. Romani ha ringraziato gli sponsor, «mecenati fondamentali a promuovere la cultura».

Katia Romagnoli

TrovaRistorante

a Ferrara Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NUOVE OPPORTUNITA' PER CHI AMA SCRIVERE

Servizi, una redazione a disposizione dell'autore