Menu

Sisma, un comitato per ricordare le vittime

L'idea è partita dalla sorella di Leonardo Ansaloni, trovando subito altre adesioni. Sette i morti nell'Alto Ferrarese

SANT’AGOSTINO. Nasce il comitato per ricordare le vittime del terremoto. L'appuntamento è per sabato 24 maggio alle 12 nella sede di Sant’Agostino Soccorso. Si chiamerà “Emilia Vite Scosse” il comitato rappresentante le vittime degli eventi sismici nel 2012 in Emilia. Furono sette le vittime delle due scosse di terremoto registrate il 20 e 29 maggio 2012 nell’Alto Ferrarese. Nicola Cavicchi di Ferrara, 35 anni, morto nel crollo del capannone alla Ceramica Sant’Agostino insieme al collega Leonardo Ansaloni di Reno Centese, 51 anni. Persero la vita anche gli operai turnisti Gerardo Cesaro, 51 anni di Marmorta all'interno della Tecopress di Dosso e Tarik Naouch di Bevilacqua, 29 anni, all'Ursa di Stellata. Dallo spavento è stato fulminato da un infarto quel 20 maggio anche Gianni Baraldini, 68 anni,di Reno Centese e Nevina Balboni, 102 di Sant’Agostino, non è riuscita a mettersi in salvo dal crollo della sua casa. Vittima della scossa del 29 maggio Sandra Gherardi, 46 anni di Cento: colpita da una tegola mentre usciva da un negozio, la donna morì dopo pochi giorni all'ospedale Maggiore di Bologna. In totale le vittime del terremoto, nell'area del cratere, sono state 26. L'idea di costituire questo comitato è partita nel Ferrarese. «Ci pensavo da tempo - spiega Laura Ansaloni - sorella di Leonardo che fu tra le vittime -, poi ho anche incontrato Marcello Cannavaccione, di Mirandola, che ha perso un nipote. Direi che da noi due è partita la prima mossa trovando subito altre adesioni. Lo scopo principale - continua Laura -, è ricordare chi non c'è più. Abbiamo inoltre bisogno di incontrarci, parlare e confrontarsi su tante cose, danni e lutti causati dal terremoto e che non sono ancora risolte».

Sabato la costituzione ufficiale del comitato: tanti parenti arriveranno anche da Mirandola e Cavezzo, ma il comitato è aperto a tutti quelli che, anche se non colpiti da lutti, intendono condividere questa iniziativa. La sede potrebbe essere a Finale Emilia, ma c'è anche la disponibilità a ospitarla da parte di Sant’Agostino Soccorso. La e-mail di riferimento è emiliavitescosse@gmail.com. (g.b.)

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Ferrara Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro