Quotidiani locali

Jolanda si è già candidata ai fondi per la scuola

Presentato al Governo il progetto per la sistemazione degli edifici didattici Il sindaco Trombin: servono idee qualificanti per ottenere contributi importanti

JOLANDA DI SAVOIA. A fine marzo il premier Matteo Renzi spedì una lettera ai sindaci del nostro Paese. Il succo di quella lettera era: mandateci dei progetti. Il Comune di Jolanda un progetto pronto, e di notevole portata, lo aveva: per la sistemazione delle scuole. A stretto giro di posta, l'amministrazione comunale ha ricevuto la risposta di Renzi che chiede una conferma di alcuni dati progettuali, il tutto per ottenere un contributo di 650mila euro, con una quota parte a carico del Comune di 40mila euro, (utili per la manutenzione degli edifici scolastici).

In seguito è stato proposto un altro progetto per il recupero di immobili abbandonati o progetti non finiti. Sul primo, in generale, si può dire che si tratta di un progetto di adeguamento anche sismico della scuola Don Chendi con il bilancio del Comune e con il sostegno statale da realizzare all'interno del Paes.

«Il premier Renzi – ci ha detto il sindaco Elisa Trombin - si è rivolto a noi ragionando da sindaco, e ci ha chiesto cosa si poteva fare. Noi i progetti li avevamo, perché è sempre nostra intenzione ragionare e cercare di costruire per il futuro, e li abbiamo presentati. E crediamo sia importante continuare su questa strada». Il sindaco spiega poi anche altre cose: «Il futuro - ha continuato il sindaco- va in questa direzione e noi intendiamo non solo essere pronti, ma ragionare in termini di preparazione ulteriore. I contributi, in futuro, andranno cercati e trovati sulla base delle idee, della buone idee. Perché avere semplicemente idee, visto che tutti andranno a caccia di finanziamenti, potrebbe non bastare e sarà la progettualità a fare la differenza. E dato che la progettualità non si realizza in pochi giorni, bisognerà -ha concluso il sindaco di Jolanda di Savoia - sempre pensarci prima, avere progetti pronti, e su basi solide».

Alessandro Bassi

©RIPRODUZIONE RISERVATA

TrovaRistorante

a Ferrara Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PER GLI SCRITTORI UN'OPPORTUNITA' IN PIU'

La novità: vendi il tuo libro su Amazon