Quotidiani locali

Il Sindaco Toselli e il Vicesindaco tassinari

«Arriveranno i finanziamenti per la scuola di Dosso»

SANT’AGOSTINO. Il sindaco di Sant'Agostino Fabrizio Toselli, e il vice sindaco Simone Tassinari, smentiscono la notizia diffusa dal consigliere consiliare di minoranza capogruppo di Valore e Rispetto...

SANT’AGOSTINO. Il sindaco di Sant'Agostino Fabrizio Toselli, e il vice sindaco Simone Tassinari, smentiscono la notizia diffusa dal consigliere consiliare di minoranza capogruppo di Valore e Rispetto Stefania Agarossi, che ha annunciato in una nota che il progetto della nuova scuola primaria di Dosso non sarebbe tra quelli presenti nel piano edilizio scolastico del governo, varato il 4 luglio. «La limitata conoscenza delle procedure , porta la signora Agarossi a fare grandi passi falsi», esordisce Il vicesindaco Tassinari. Il sindaco Toselli, spiega che il piano scuola del governo è diviso in varie parti, e che quanto annunciato il 4 luglio e solo l'inizio, in quanto tale piano al momento è stato esteso solo a favore di 400 Comuni che avevano risorse nelle casse, mentre per tutti gli altri comuni che rientrano nel piano dell'edilizia scolastica del governo, le cose andranno avanti secondo l'iter burocratico identificato per ogni singolo caso.

«Non bisogna solo limitarsi a leggere i titoli dei quotidiani, ma informarsi e leggere fino in fondo l'articolo prima di fare supposizioni - continua Toselli -. Non voglio fare polemica, anche perché la campagna elettorale e terminata, il mio scopo nel corso di questa amministrazione e fare una politica nuova, e dire come stanno le cose , e risolvere i problemi. Quanto dichiarato dal capogruppo di minoranza di Valore e Rispetto, sulla scuola, mi lascia molto perplesso, anche perché la cosa logica sarebbe stata quella di ragionare con me e il resto della giunta e adottate una strategia per portare a casa il risultato, come da lei dichiarato, non riconosciuto al nostro comune. Fortunatamente le cose non stanno come dichiara Agarossi,- conclude Toselli - in quanto il decreto Renzi sull'edilizia scolastica ha sbloccato come prima cosa il patto di stabilita di quei comuni che avevano risorse nelle casse, che sono i 400 Comuni annunciati nel decreto. Poi ci sono quelle situazioni come la nostra che aspettano di ricevere i finanziamenti del governo da aggiungere a quelli che si dispone del patto di stabilita. Nel nostro caso disponiamo di 200 mila euro e 2 milioni li abbiamo richiesti al governo. E solo questo il motivo per cui non siamo presenti oggi nell'elenco, perché il nostro iter fa parte della seconda fase del decreto Renzi». Con il sindaco che annuncia che il 30 luglio sarà approvato il bilancio, e che nel piano opere pubbliche e già stata inserita la nuova scuola di Dosso . (m.t.c.)

TrovaRistorante

a Ferrara Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro