Quotidiani locali

Provincia, un voto molto ponderato

Il 29 settembre a votare per il consiglio provinciale sono chiamate 355 persone: 24 sindaci e 331 consiglieri comunali. Dovranno eleggere 12 consiglieri provinciali e il presidente della Provincia,...

Il 29 settembre a votare per il consiglio provinciale sono chiamate 355 persone: 24 sindaci e 331 consiglieri comunali. Dovranno eleggere 12 consiglieri provinciali e il presidente della Provincia, che è scontato sarà Tiziano Tagliani, che guida la lista dei sindaci. La seconda lista Fdi-Gol - che dovrebbe ufficializzare l’ingresso in campo fra un paio di giorni - non presenterà un candidato presidente; per farlo servono 54 firme di elettori-consiglieri (15% del corpo elettorale), un numero fuori dalla portata, mentre per presentare una semplice lista ne bastano 18 (il 5% del corpo elettorale).

Il voto del 29 settembre sarà un voto ponderato in base alla popolazione del Comune. Per cui il voto di uno dei 33 consiglieri comunale di Ferrara vale 1.060 quello di uno dei 21 consigliere di Masi Torello o di Formignana vale 72. Questi gli estremi. Vale 87 il voto dei 91 consiglieri di Iolanda, Ro, Mirabello, Voghiera, Goro, Tresigallo, Lagosanto. Vale 169 il voto dei 91 consiglieri di Berra, Ostellato, S. Agostino, Mesola, Vigarano, Fiscaglia, P. Renatico. Vale 292 il voto dei 102 consiglieri di Portomaggiore, Codigoro, Bondeno, Copparo, Argenta, Comacchio. Vale 600 il voto dei 17 consiglieri di Cento.

TrovaRistorante

a Ferrara Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro