Quotidiani locali

masi torello

Centrale biogas Accolti i suggerimenti del comitato

MASI TORELLO. Accolte in conferenza dei servizi che si è svolta ieri mattina presso gli uffici dell’assessorato provinciale all’ambiente in Corso Isonzo, le osservazioni formulate dal comitato...

MASI TORELLO. Accolte in conferenza dei servizi che si è svolta ieri mattina presso gli uffici dell’assessorato provinciale all’ambiente in Corso Isonzo, le osservazioni formulate dal comitato inerenti la centrale a biogas che sorge a Masi Torello. Precedentemente alla conferenza dei servizi infatti il Comitato e l’Agricola 2000, società facente capo alla famiglia Colombarini, che ha realizzato l’impianto, si erano trovati presso il municipio masese ed il comitato aveva spiegato le proprie argomentazioni che in sostanza vertevano sulla richiesta di un’ulteriore proroga di tre anni perchè questo sarebbe il sistema migliore per poter definire le lavorazioni del biogas. Durante la conferenza dei servizi alla quale hanno preso parte funzionari e dirigenti di Provincia, Arpa, Usl e del Comune di Masi Torello ed il legale rappresentante della società Agricola 2000, si è stabilito che le variazioni delle lavorazioni non devono mai portare un aumento delle emanazioni odorifere nell’atmosfera. Tradotto in maniera volgare ma comprensibile a tutti sta a significare che i cattivi odori emanati dalla centrale non devono aumentare. «Si è trattato di una onferenza molto tecnica nella quale sono state sviscerate le varie questioni - ha spiegato il sindaco masese Riccardo Bizzarri - sono state accolte le osservazioni avanzate dal Comitato durante l’incontro che aveva avuto con la società Agricola 2000».

TrovaRistorante

a Ferrara Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro