Quotidiani locali

e a quella di calvano

Bonaccini apre alla proposta M5S

«I risparmi sui costi della politica a imprese dei centri terremotati»

FELICE SUL PANARO. I sindaci erano spazientiti. L’appuntamento con la giunta regionale era alle 13, ma fra trattativa e incontro con i Map e conferenza stampa, Bonaccini si è presentato solo alle 14.40 e altri due minuti glieli ha rubati Patrizio Bianchi; l’assessore che coordina le politiche europee allo sviluppo più scuola, lavoro, università, gli ha presentare alcune persone con le quali stava conversando. La rappresentanza ferrarese era piutttosto folta: notati l’assessore Aldo Modonesi e l’ingegnere Fulvio Rossi per il Comune di Ferrara, i sindaci Barbara Paron (Vigarano), Cristina Coletti (Bondeno), Angela Poltronieri (Mirabello), Daniele Garuti (Poggio Renatico). In sala anche i consiglieri regionali Alan Fabbri (Lega) e Marcella Zappaterra (Pd). L’incontro non era aperto alla stampa E’ stato concesso solo il tempo per le fotografie e le riprese tv.

Bonaccini nell’incontro con i giornalisti ha parlato anche della proposta venuta da Giulia Gibertoni,capogruppo M5S, di destinare i soldi risparmiati con i tagli ai costi della politica regionale (zero euro ai gruppi, stipendi ridotti...) ai piccoli commercianti e imprenditori dei centri storici del cratere emiliano. L’idea è piaciuta a Bonaccini: «Non è sbagliata, potrebbe incrociarsi con quella del capogruppo Pd Calvano che propone di destinare quei milioni di euro a lavoro e nuove povertà».

TrovaRistorante

a Ferrara Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PER GLI SCRITTORI UN'OPPORTUNITA' IN PIU'

La novità: vendi il tuo libro su Amazon