Quotidiani locali

in bici da Ferrara a bondeno con camelot

Primo Maggio nel segno dell’accoglienza

Per il 1° maggio i sindacati Cgil, Cisl e Uil hanno organizzato una biciclettata solidale. Il lungo serpentone di biciclette, con in testa i ragazzi della cooperativa Camelot, guidati da Carlo De...

Per il 1° maggio i sindacati Cgil, Cisl e Uil hanno organizzato una biciclettata solidale. Il lungo serpentone di biciclette, con in testa i ragazzi della cooperativa Camelot, guidati da Carlo De Losrios e Federico Tsucalas, rispettivamente direttore e responsabile dell'accoglienza, con tanti ciclisti simpatizzanti al seguito è partito alle 9 da Ferrara per poi imbucare la ciclabile del Burana e arrivare a Bondeno. Dopo una sosta al centro islamico Essalam la tappa si è conclusa alle 11 nella piazza di Bondeno, dove dopo il saluto di Cristina Coletti, sindaco facente funzioni, a nome dei tre sindacati ha parlato Raffaele Atti, segretario provinciale CGIL, che ha ricordato come «il tema di questo 1°maggio sia Integrazione, sviluppo e lavoro».

Al Seminario di Ferrara per "Ragazzi in festa" che si ripete ogni anno il I maggio, sono arrivati in 600, da tutte le parrocchie della Diocesi; i ragazzi dai 7 ai 16 anni hanno affrontato con grande serenità , allegria ma anche con un serio impegno personale, il tema che ha caratterizzato l'iniziativa del 2015 : " La missione nei vari ambiti della vita quotidiana". Argomento sul quale è tornato il rettore del Seminario don Emanuele Zappaterra.

Dopo la riflessione è stato dato il via ai giochi a squadre in una perfetta organizzazione che ha consentito a tutti di partecipare a rotazione fino all'ora del pranzo al sacco. Intorno alle 14 si è formato un lungo corteo che si è diretto alla cattedrale davanti alla quale i giovani sono stati salutati dall'arcivescovo Luigi Negri.

TrovaRistorante

a Ferrara Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PUBBLICARE UN LIBRO

Sconti sulla stampa e opportunità per gli scrittori