Quotidiani locali

Dopo la morte di Orianna l’incrocio è sotto accusa

Lagosanto, la donna ha perso la vita lunedì sera nel tratto di Rotta Zambusi. I residenti chiedono interventi immediati per la messa in sicurezza della strada

LAGOSANTO. Il giorno dopo il tragico incidente costato la vita a Dina Orianna Bigoni, la 67enne di Lagosanto morta in uno scontro sulla Romea lunedì sera, all’incrocio di Rotta Zambusi, verso il capoluogo laghese, il dolore si affianca all’indignazione. Tutta Lagosanto punta il dito sulle condizioni in cui versa l’incrocio di Rotta Zambusi sulla Statale Romea, e si sta organizzando per dar vita ad una protesta che sicuramente farà parlare e discutere.

Sul web si rincorrono voci di dolore per la perdita di Orianna, donna conosciuta e stimata da tutti in paese, come il marito Iglis, che era alla guida della vettura al momento dello scontro e che è già stato dimesso dall’ospedale di Cona considerato che le sue condizioni sono decisamente migliori rispetto a quanto precedentemente pensato, cosa questa che ha dato non poco sollievo ai tanti che conoscono l’uomo, gestore per una vita di un distributore di carburante su via del Mare a Lagosanto, ma anche di rabbia. Rabbia e protesta per un incrocio che negli anni ha contato numerose vittime ed ancora più feriti, un’intersezione dove Anas aveva fatto promesse, come una corsia di immissione, quando era stato presentato il progetto di messa in sicurezza della Romea, oltre 5 anni fa, con la costruzione di rotatorie, ma che al momento si è ridotto ad un nulla di fatto per quanto riguarda l'incrocio di Rotta Zambusi. Un incrocio che, alcuni anni fa, non era nemmeno illuminato, solo con l’intervento economico e politico di Provincia ed amministrazione comunale si è riusciti ad avere una colonna luce centrale. Poi, altro non è stato fatto, niente corsia di immissione, niente segnaletica luminosa verticale ed adeguata segnaletica orizzontale che faccia sapere agli utenti della Romea, che in quel punto c’è un incrocio, pericoloso, costato la vita e la salute a troppa gente. E mentre si attende che venga fissata la data dei funerali di Orianna, la gente di Lagosanto sta organizzando la protesta.

Maria Rosa Bellini

TrovaRistorante

a Ferrara Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PER GLI SCRITTORI UN'OPPORTUNITA' IN PIU'

La novità: vendi il tuo libro su Amazon