Quotidiani locali

Un presidio per evitare la chiusura delle Poste

Oggi dalle 8.30 a Masi San Giacomo la protesta per tenere in vita l’ufficio Intanto consegnate al sottosegretario le firme raccolte a Reno Centese

MASI SAN GIACOMO.

L'ufficio postale di Masi San Giacomo chiuderà i battenti a partire da lunedì 7 settembre al pari degli uffici di Marozzo, Montesanto e Reno Centese, ma amministrazione comunale e cittadini non di sanno per vinti. Questa mattina alle 8,30 avrà luogo un presidio per manifestare contro la chiusura proprio davanti al minuscolo ufficio postale masese in via Ariosto 24 e vi parteciperanno anche gli amministratori comunali ad iniziare dal sindaco Riccardo Bizzarri. Ora non resta che la via legale. La controffensiva è pronta a scattare. È stato dato incarico formale all'avvocato Gianfranco Berti (legale con studio a Ferrara) il quale prenderà in carico la questione del ricorso al Tribunale amministrativo regionale. Appellarsi al Tar per evitare le chiusure fu la strategia concordata dai sindaci nei cui comuni vi sono uffici postali a rischio chiusura, oltre a Cento, Masi Torello, Vohiera e Lagosanto figurano anche quelli di Ro ove gli uffici postali di Ruina e Alberone sono interessati da processi di razionalizzazione ed Argenta, in questo caso è Anita che rischia.

Coordinatore dei sindaci era stato incaricato il primo cittadino di Masi Torello, Riccardo Bizzarri. «Non abbiamo alcuna intenzione di arretrare di un millimetro - aveva spiegato in quella circostanza -. Da un punto di vista normativo riteniamo di avere ragione». Il sindaco masese ha scritto una lettera a Poste Italiane nella quale si informa che il Comune ha deciso di impugnare la decisione di Poste Italiane e di chiedere la sospensione dell’esecuzione di tale decisione diffidando l’Ente dal dare attuazione al provvedimento di chiusura prima della decisione cautelare del giudice.

Anche a Reno Centese prosegue l’impegno per mantenere aperto l’ufficio postale. Il sindaco Piero Lodi informa che «l’onorevole Alessandro Bratti ha consegnato nelle mani del sottosegretario Giacomelli le firme raccolte a sostegno dello sportello di frazione. Si sta tentando di riaprire un tavolo di confronto».

TrovaRistorante

a Ferrara Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro