Quotidiani locali

lega nord

Fabbri vuole anche la segreteria

È pronto a candidarsi. Il congresso provinciale si terrà in ottobre

Ad Alan Fabbri non basta essere il capogruppo della Lega in Regione e il presidente del consiglio comunale di Bondeno. Vuole a tutti gli effetti anche il controllo del partito e si appresterebbe a indossare le vesti di asso pigliatutto. L’ex sindaco di Bondeno ha infatti intenzione di candidarsi alla carica di segretario provinciale del Carroccio. La sua candidatura non è ancora stata presentata ufficialmente ma durante la riunione dei segretari di sezione che si è svolta l’altra sera nella sede della Lega Nord in via Ripagrande, lo stesso Fabbri avrebbe manifestato l’intenzione di candidarsi . Da aprile, ovvero da quando l’allora segretario provinciale Fabio Bergamini decise di candidarsi a sindaco di Bondeno, non c’è più un segretario. La segreteria nazionale di Reggio Emilia ha nominato un commissario, il centese Lorenzo Magagna, nell’attesa del congresso che dovrebbe svolgersi l’11 o il 18 ottobre. Alla riunione dell’altra sera erano presenti i segretari delle sezioni di Argenta-Portomaggiore (Giuseppe Brina che è stato rieletto recentemente), Bondeno (Emanuele Cestari), Cento (Marco Pettazzoni); Comacchio (Maura Tomasi, eletta nel congresso sezionale che si è tenuto un mese fa), Copparo (Carlo Bertelli, a breve ci sarà il congresso sezionale), Ferrara (Aldo Manfredini, il congresso cittadino è previsto per il 10 ottobre), Vecchio Reno, che raggruppa le sezioni di Mirabello, Sant’Agostino-San Carlo e Vigarano Mainarda (Francesco Marangoni, eletto recentemente).

Nella riunione sono stati esaminati molti temi, tra cui la riorganizzazione del partito e le prossime elezioni amministrative nei comuni di Cento, Vigarano Mainarda, Formignana, Tresigallo, Portomaggiore, Goro e Codigoro, con la Lega che non nasconde speranze di successo in alcuni comuni, in particolare Cento e Vigarano Mainarda.

Un problema che attende il nuovo segretario è quello della riorganizzazione del partito soprattutto nell’area del Copparese e del Basso Ferrarese. A parte Comacchio la Lega è assente in una vasta area, in pratica in tutto il Delta del Po l’attività è nulla, mentre è scarsamente presente in quasi tutto il Copparese, fa eccezione Berra con il consigliere comunale Stefano Bigoni.

TrovaRistorante

a Ferrara Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PUBBLICARE UN LIBRO

Sconti sulla stampa e opportunità per gli scrittori