Quotidiani locali

evoluzione di un attrezzo

In principio era il rastrello Poi venne creata l’idrorasca

L’idrorasca è la versione più tecnologica dell’antica rasca con cui venivano raccolte, a braccia, le vongole. Il suo utilizzo è stato autorizzata dalla Provincia di Ferrara nel 2006. La 'rasca a mano"...

L’idrorasca è la versione più tecnologica dell’antica rasca con cui venivano raccolte, a braccia, le vongole. Il suo utilizzo è stato autorizzata dalla Provincia di Ferrara nel 2006. La 'rasca a mano" è una sorta di rastrello che estrae i molluschi dalla sabbia e li convoglia in un sacco di rete; fino a circa dieci anni fa era l'unico attrezzo consentito per la raccolta delle vongole. Il pescatore manovrava l'attrezzo con un manico lungo un metro e mezzo, muovendosi in acqua protetto fino alle ascelle da una muta di gomma; il pescatore si muoveva all’indietro come un gambero mentre la rasca affondava per 15- 20 centimetri nella sabbia alla ricerca delle vongole. Era un lavoro durissimo. La rasca a mano veniva utilizzata anche stando in barca se la profondità dell’acqua era di tre-quattro metri. I pescatori avevano escogitato altri sistemi per rendere meno faticosa la raccolta non sempre rispettosi dell’ambiente.

Le tecniche dei pescatori sono state affinate da un studio eseguito dall'Università di Ferrara su commissione della Provincia, che ha permesso di individuare un attrezzo accettabile anche dal punto di vista ambientale. Così è nata l'idrorasca, che ricalca la rasca manuale, ma con l'aggiunta di una fila di ugelli in corrispondenza del rastrello.

Dai piccoli fori esce acqua in pressione spinta da una pompa a bordo dell'imbarcazione: i getti d’acqua spostano la sabbia e scoprono le vongole che entrano facilmente nel sacco di rete. L’idrorasca dopo aver raccolto pareri favorevoli a destra e a manca (tra cui quelli di Parco del Delta, Asl, Regione) è stata autorizzata e dal 2006 l’attrezzo è usato dai pescatori di Comacchio e Goro.

TrovaRistorante

a Ferrara Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PER GLI SCRITTORI UN'OPPORTUNITA' IN PIU'

La novità: vendi il tuo libro su Amazon