Quotidiani locali

copparo

Protezione civile, prova superata

L’esercitazione Simultatem dovrà diventare un appuntamento fisso

COPPARO. Sabato sera, alla sala Torre, serata di chiusura del progetto Simultatem 2016. è stato il momento conclusivo dell'esercitazione di protezione civile delle scorse settimane. Un momento di analisi ma anche di ringraziamento per i numerosi (erano 125 quelli in lista) volontari partecipanti all'esercitazione. Diapositive, riepilogo tecnico del lavoro svolto, consegna degli attestati in una sala torre praticamente piena di volontari, delle quattro associazioni di protezione civile coinvolte, vigili del fuoco, volontarie della Croce Rossa. Era presente anche l'assessore Enrico Bassi, del Comune di Copparo. Sono intervenuti, con brevi discorsi , la presidente dell'associazione Delta Po, Assunta Giovannini, il coordinatore dell'esercitazione Lucio Lodi, il presidente dell'associazione di Tresigallo, Marco Cascapera, quello dell'associazione di Ro, Marco Benatti, Valerio Orlandi del Radio Club Torrione; Claudio Bonsi e Paolo Beltrame, che sono stati tra gli ideatori e fautori del progetto, Alessandro Zanella, responsabile dei vigili del fuoco volontari di Copparo e Linda Rocchi, referente per la Croce Rossa Italiana di Copparo. Da parte di tutti, ringraziamenti ed auspici di sviluppo e continuità per l'iniziativa. Per tutti i coloro che si sono messi a disposizione,un attestato di partecipazione. Sullo schermo gigante le fotografie della due giorni di esercitazione. Tutti hanno sottolineato la necessità di continuare e la speranza di rivedersi, assieme , anche il prossimo anno. Ringraziamenti all'Unione dei comuni, alla Regione, alla direzione nazionale della Protezione Civile ed ovviamente, sentiti e a volte commossi, ai volontari. Perché, in fondo, tutto è stato riassunto bene da Zanella:« È stato positivo lavorare insieme, perché davanti alle emergenze siamo tutti uguali . E più siamo certamente meglio è».

TrovaRistorante

a Ferrara Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PER GLI SCRITTORI UN'OPPORTUNITA' IN PIU'

La novità: vendi il tuo libro su Amazon