Quotidiani locali

«Impegno doveroso per il nostro territorio»

Gino Soncini, candidato sindaco di Goro e capolista di “Futuro e solidarietà”, è l’unico candidato di centrodestra che gode anche dell’appoggio di Lega Nord, Forza Italia e Italia Unica. Alla lista...

Gino Soncini, candidato sindaco di Goro e capolista di “Futuro e solidarietà”, è l’unico candidato di centrodestra che gode anche dell’appoggio di Lega Nord, Forza Italia e Italia Unica.

Alla lista appartengono pescatori, pensionati, casalinghe, liberi professionisti e lavoratori dipendenti. Tra i nomi anche quello di Teresa Suncini, ex presidente della locale Pro Loco. «Io non sono della Lega - ha detto rispondendo un po’ piccato all’affermazione fatta dal candidato Morinelli nel corso della serata - sono socialista. Sono socialista e ne sono orgoglioso. Le forze di centrodestra che mi sostengo evidentemente hanno visto in me un candidato che rispecchia anche le loro esigenze. Una cosa però la voglio dire, ci siamo totalmente autofinanziati». Gino Soncini, di professione commerciante, motiva così la sua scelta di presentarsi come candidato sindaco al Comune di Goro: «Mi sono messo in gioco, ho scelto di farlo perché lo ritenevo doveroso. Ho incontrato persone che come me ci hanno creduto, che mi hanno sostenuto e quindi sono arrivato fino qui. Ora vediamo cosa succederà, noi ci siamo».

Per lui, i rapporti con la Regione dovrebbero essere più stretti ma, allo stesso tempo, non dovrebbero esserci imposizioni di sorta e spiega: «Se tra le persone c’è onestà allora tutto funziona e ci si capisce senza problemi. Anche se l’amministrazione regionale appartiene a uno schieramento politico opposto al mio, non avrò problemi a dialogare con essa e a mettermi a disposizione di presidente e assessori per migliorare la realtà attuale e sopperire così alle mancanze di Goro».

TrovaRistorante

a Ferrara Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PUBBLICARE UN LIBRO

Sconti sulla stampa e opportunità per gli scrittori