Quotidiani locali

Paura per l’auto nel canale, ferita ragazza di 20 anni  

L’incidente ieri mattina a Monestirolo di Ferrara, la giovane trasportata a Cona. La ferita è Angelica Lodi, figlia dell’ex consigliere comunale Simone

FERRARA. L’auto che sbanda, finisce nel canale, per fortuna senz’acqua, e si ribalta ruote all’aria: si temeva il peggio ieri mattina per un incidente sulla Statale 16, ma per fortuna la giovane automobilista all’interno dell’auto è rimasta ferita ma non in modo grave. Tanta paura per l’incidente accaduto verso le 10.45, tra Monestirolo e San Nicolò, nei pressi dell’agriturismo “La Sapienza”: l’auto guidata da una ragazza di 20 anni, Angelica Lodi, figlia dell’ex consigliere comunale di Ferrara, Simone Lodi, è uscita di strada con la Fiat Punto che stava guidando in direzione Argenta, finendo nel canale di scolo, fortunatamente in questi giorni con pochissima di acqua, adiacente alla statale 16. Sulle cause della sbandata sono in corso accertamenti da parte del reparto infortunistica stradale della Polizia Municipale “terre estensi” che dovranno indicare il perché della fuoriuscita dell’auto che ha terminato propria corsa proprio, a lato dell’ingresso del ristorante.

Subito alcuni passanti hanno lanciato l’allarme alla centrale 118 Emilia est, che ha inviato sul posto un’ambulanza ed ha fatto decollare l’elicottero dall’ospedale “Maggiore” di Bologna. Per estrarre la ragazza e mettere in sicurezza la vettura sono intervenuti anche i vigili del fuoco giunti dal Comando di Ferrara con una Aps (auto pompa serbatoio) ed una autogrù. La giovane conducente non ha mai perso conoscenza durante le operazioni di soccorso e l’utilizzo corretto della cintura di sicurezza ha sicuramente impedito danni maggiori, ma proprio per la dinamica del sinistro (definita dai sanitari di tipo “maggiore”) sono state usate tutte le cautele del caso, compreso l’intervento dell’eliambulanza, utilizzata in caso si sospettino lesioni spinali al fine di una eventuale centralizzazione del traumatizzato presso il “trauma center” di riferimento.

Dopo una valutazione da parte del personale sanitario, non è stato necessario l’intervento dell’eliambulanza, e la ragazza è stata trasportata in ambulanza al pronto soccorso del Sant’Anna di Cona con codice di media gravità. Nonostante le operazioni di soccorso si siano protratte per oltre venti minuti, non vi sono state code ed il traffico è stato bloccato solo per atterraggio dell’eliambulanza poi decollata a vuoto.
Stefano Balboni
 

TrovaRistorante

a Ferrara Tutti i ristoranti »

Il mio libro

LE GUIDE DE ILMIOLIBRO

Corso gratuito di scrittura: come nascono le storie