Quotidiani locali

Vai alla pagina su Spal calcio
Semplici alle stelle: «Annata spettacolare, premiata la moralità» 

Spal Calcio

SPAL IN A

Semplici alle stelle: «Annata spettacolare, premiata la moralità» 

L’allenatore: solo così abbiamo potuto fare la differenza. «I valori umani e tecnici hanno prevalso sui budget»

FERRARA. La già trionfale stagione della Spal e di mister Leonardo Semplici si è conclusa con la famosa ciliegina sulla torta. Un dolcissimo primo posto in classifica conquistato e arricchito ulteriormente dagli ultimi tre punti portati a casa nel match con il Bari, deciso dalla doppietta di Gianmarco Zigoni.

Un'altra vittoria e un'altra festa nella festa, che il tecnico biancazzurro ha voluto commentare così a pochi istanti dall'emozionante premiazione ricevuta sul palco tricolore allestito dalla Lega B: «Abbiamo chiuso nella maniera che volevamo, dando il giusto spazio a tutti coloro che avevano avuto meno occasioni di giocare ed erano meno stanchi degli altri. Ci tenevamo a vincere un'altra bella partita davanti al nostro pubblico anche per guadagnarci questo primo posto che ritengo davvero meritato per quanto siamo riusciti a dimostrare fino a oggi. L'annata - ha proseguito l'allenatore - è stata spettacolare, unica, e credo che siamo riusciti a scrivere in una maniera incredibile la nostra storia personale e quella di una società così gloriosa come la Spal. I valori umani hanno prevalso e di questo va dato merito a tutta la società che in questi due anni e mezzo mi ha permesso delle scelte che garantissero una certa moralità all'interno del gruppo, oltre ovviamente ai valori tecnici. Solo in questo modo abbiamo potuto fare la differenza visto che partivamo dalla diciottesima piazza con il budget economico. A volte nel calcio accadono anche queste belle sorprese».

Mister Semplici nella gara con il Bari ha optato per operare le tre sostituzioni facendo prendere tutti gli applausi del caso a Meret, Gasparetto e Castagnetti: «Era giusto far esordire tutti e regalare la standing ovation a coloro che hanno significato tanto per questo gruppo. Altri hanno giocato perchè se lo meritavano: se siamo arrivati a questo traguardo è merito di tutti, principalmente di quelli che hanno giocato meno minuti, perché si sono messi continuamente in discussione senza creare malumori, allenandosi sempre alla grande e cercando di mettermi in difficoltà nelle mie scelte. Per questo mi è sembrato corretto dare spazio a questi ragazzi e faccio un nome su tutti: Silvestri; un ragazzo che ha fatto un'annata straordinaria sotto l'aspetto dell'impegno e della professionalità. Anche grazie a comportamenti come questi la squadra durante il campionato ha portato avanti nel migliore dei modi l'unità d'intenti».

Durante la conferenza stampa mister Semplici ha indossato la bellissima medaglia ricevuta. Un'altra premiazione - ovviamente di un peso specifico molto più alto - dopo quella dello scorso anno con la Supercoppa di Lega Pro: «Ricordo quel momento come fosse ieri. La stagione, pur essendo stata lunga, mi è veramente volata. Devo dire la verità, non ho ancora realizzato l'aver raggiunto questo incredibile traguardo. Forse me ne renderò conto solo quando farò qualche giorno fuori da Ferrara».
Alessio Duatti
 

TrovaRistorante

a Ferrara Tutti i ristoranti »

Il mio libro

I SEGRETI, LE TECNICHE, GLI STILI

La guida al fumetto di Scuola Comics