Quotidiani locali

No alle trivellazioni Consiglio unanime

Copparo, ribadita la contrarietà di perforazioni a Gradizza Il diniego sarà espresso anche nella conferenza dei servizi 

COPPARO. Ad inizio serata in consiglio comunale spazio alla premiazione di Sara Cani, giovanissima ballerina, accolta da una prestigiosa scuola di danza milanese e spesso premiata per le sue capacità. Sara era accompagnata da familiari e dalla sua prima Maestra, Federica Raminelli. Poi, su interpellanza di Franca Orsini, risposta dell'assessore Mazzali e di Stefania Trazzi sulla situazione della trivellazione a Gradizza. Allo stato delle cose, la possibilità di partire è data solo dal ministero. La Regione può intervenire, Per il comune rimane, su mandato di tutto il consiglio, la possibilità di esprimere, ancora una volta, in fase di conferenza di servizi, la propria contrarietà. Nella prima fase la Regione ha recepito ed imposto una serie di paletti (soprattutto sui controlli e monitoraggi). Ora si tratta di riuscire a bloccare la partenza, ma con il problema che decidono altri. Dopo le trivelle, illustrata la situazione dell’ ex caserma dei carabinieri su interrogazione di Forza Italia. I lavori sono già partiti, ed il sindaco ha chiesto che siano finiti prima della legislatura, soprattutto per il fatto che si vuole realizzare nel cortile, nella zona dell'acquedotto e nell'ex dispensario, una zona verde fruibile ai cittadini, integrata con il cortile del Municipio. É stata poi la volta di un odg presentato da Luana Veronese che chiedeva la realizzazione di un regolamento per un protocollo da seguire nelle scuole per l'infanzia, per evitare, tramite chiamata dalla scuole, il dramma dei bimbi dimenticati in auto. Lungo botta e risposta, su cui tutti erano concordi sul problema ma non sulle forme per risolverlo. L'odg è stato approvato all'unanimità. Approvazione unanime anche per l'odg dei 5S sull'applicazione dell'ordinanza regionale contro le ludopatie. Per quanto riguarda l'assestamento di bilancio, l'assessore Bassi ha riportato un sostanziale equilibrio, con leggero aumento delle entrate per aver venduto azioni Hera dopo la maturazione dei dividendi. Un modesto aumento di introito per una riduzione degli alunni degli asili ( e calo delle spese per i pasti), impiegato per il sostegno degli alunni disabili. Gecim e Patrimonio sono state adeguate ai parametri della legge Madia sulle partecipate. In più, Patrimonio aumenta il capitale sociale a 3 milioni di euro (dai 10.000 della fondazione) e la sua durata, per pareggiare Gecim, è spostata al 2050.(a.b.)

TrovaRistorante

a Ferrara Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro