Quotidiani locali

FERRARA

A Yara torce in azione e forti odori, ma nessun allarme ambientale

In serata Arpae, dopo i primi accertamenti, ha chiarito che non vi sono state conseguenze sull'ambiente. Il guasto alla centrale elettrica Sef ha causato il blocco dell'impianto F/55, nel petrolchimico, già al centro di diverse fermate negli ultimi mesi. Tante telefonate in redazione e segnalazioni della popolazione in particolare da Occhiobello.

Black out al petrolchimico, torce in funzione e puzza Nel tardo pomeriggio di oggi c'è stato un black out di energia elettrica al petrolchimico, che per un istante ha bloccato l'unico impianto in funzione, quello di Yara. Gli effetti sono ben visibili in questo video di Federico Vecchiatini: in funzione la grande torcia, che deve continuare a bruciare per diverse ore, con rumore e luminosità ben perpecibili in mezza città. Anche l'odore di ammoniaca, penetrante, si è avvertito in tutta la zona nord della città e a Santa Maria Maddalena LEGGI L'ARTICOLO

FERRARA.Dopo l'allarme, le verifiche di Arpae che sollecitata dalle chiamate dei cittadini si è attivata per chiarire l'evento e le conseguenze possibili  sull'ambiente circostante: dai primi accertamenti della prima serata non sono emersi problemi di allarme ambientale: lo stesso odore di ammoniaca è rimasto nell'aria poco tempo dopo l'attivazione delle torce, accese - lo ricordiamo - per sicurezza.

Odore «di ammoniaca», ricostruendo il fatto,  che si è percepito con nettezza, verso le 18.30 di oggi (9 settembre), a nord della città, stando alle chiamate giunte in redazione. In particolare arrivavano  dal Veneto, da Santa Maria Maddalena e Occhiobello. Fortissimo l’odore, che ha destato anche qualche preoccupazione.

Negli stessi minuti l’Ifm, la società che cura i servizi del petrolchimico di Ferrara, ha pubblicato un breve comunicato stampa che annunciava l’attivazione delle torce 6 e 7 di Yara, reparto F/55. Un evento che si ripete periodicamente da mesi e con cadenze piuttosto ravvicinate. Gli effetti indicati da Ifm sono luminosità e rumore, «non conseguenze per cose o persone». Notata anche, come confermato dalla nota stampa, una fiamma molto alta in uscita dalle torce.

Gli orari coincidono e forse i due eventi (gli odori segnalati a nord della città e l’accensione delle torce per un guasto agli impianti di Yara, che produce fertilizzanti a base di ammoniaca) potrebbero essere correlati. Anche la direzione del vento, «da sud», sembra confermare un legame, se non altro "direzionale" tra i due fatti. Il motivo dell’avaria viene spiegato sempre dalla stessa Ifm: blocco alla centrale elettrica Sef e di conseguenza blocco dell'impianto F/55. Le sostanze coinvolte sono metano e idrogeno. L’accensione delle torce è un meccanismo di sicurezza che brucia le sostanze immesse nel ciclo di produzione ma che non vengono utilizzate a causa del blocco dell’impianto.

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Ferrara Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista