Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Pd e Forza Italia su regole e candidature

Si muovono i principali partiti in vista della selezione delle candidature per le elezioni politiche 2018. Il Pd sta completando la tornata dei congressi di circolo, ieri sono stati eletti i...

Si muovono i principali partiti in vista della selezione delle candidature per le elezioni politiche 2018. Il Pd sta completando la tornata dei congressi di circolo, ieri sono stati eletti i segretari di Vigarano Mainarda (Simone Malaguti, nuovo) e di Cona (Maura Prati, riconfermata), entro la prossima settimana questo capitolo si chiuderà. «Poi, come avevamo deciso nella Direzione provinciale di luglio, convocheremo una nuova Direzione per discutere le regole delle candidature - spiega il s ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

Si muovono i principali partiti in vista della selezione delle candidature per le elezioni politiche 2018. Il Pd sta completando la tornata dei congressi di circolo, ieri sono stati eletti i segretari di Vigarano Mainarda (Simone Malaguti, nuovo) e di Cona (Maura Prati, riconfermata), entro la prossima settimana questo capitolo si chiuderà. «Poi, come avevamo deciso nella Direzione provinciale di luglio, convocheremo una nuova Direzione per discutere le regole delle candidature - spiega il segretario provinciale Luigi Vitellio - È chiaro che le modalità dovranno essere uniformi a livello quantomeno regionale: Renzi si è espresso contro le primarie per i candidati di collegio, e in ogni caso non possiamo certo approvare metodi di selezione a macchia di leopardo. Identikit? Sappiamo di avere responsabilità di candidature in quota nazionale, dall’altra parte contiamo di poter selezionare persone per poter fare il salto di qualità». Si va comunque verso indicazioni direttamente in Direzione provinciale, niente votazioni assembleari in alternative alle primarie bocciate. Spaventa l’ipotesi di Vasco Errani candidato Mdp nel collegio sisma.

Pure Forza Italia comincia a ragionare di regole. Sabato è in programma nella sede regionale di Imola un incontro pubblico sulla legge elettorale, con Elio Massimo Palmizio e Roberto Occhiuto. Sarà presente la coordinatrice provinciale Paola Peruffo, anche per capire quali spazi saranno lasciati a candidati di un territorio sempre poco rappresentato tra i forzisti. Sembrano esserci chance soprattutto per candidature femminili, come la stessa Peruffo o Cristina Coletti, assessore a Bondeno, oltre che per Matteo Fornasini.