Quotidiani locali

Goro

Furto negli uffici comunali, rubate anche due pistole

Il colpo nella notte entrando dal garage: via le casseforti con 2.300 euro I ladri fuggiti con un furgone dell’ente. Il primo cittadino: ora la videosorveglianza

GORO. Quasi certamente sapevano dove colpire, anche se, in effetti, il furto non è stato compiuto in un posto dove c’era molto denaro disponibile. Ma rubando le due casseforti presenti all’ufficio di ragioneria, insieme a quasi 2.300 euro gli autori del furto di lunedì notte in Comune a Goro hanno portato via anche due pistole Beretta e un furgoncino.



Difficile sapere l’ora precisa del colpo, perché l’ammanco è stato scoperto solo ieri mattina dai primi dipendenti comunali che hanno aperto il municipio. Il furto non è stato tanto complicato, quasi certamente i malviventi (per poter sollevare le casseforti erano certamente più di uno) hanno scavalcato la rete che si trova sul retro del Comune, da una finestra sono entrati in garage dove c’era il furgone poi utilizzato per la fuga. È stato poi semplice dal garage entrare in municipio visto che le porte erano aperte: prima sono andati all’ufficio ragioneria trovando le due casseforti, poi forzando una serratura per entrare nell’ufficio a fianco e rubare un po’ di fondo cassa. Nella cassaforte più grande erano contenute anche due pistole Beretta, quelle dismesse ormai da anni (la prima nel 2001) dalla Polizia municipale. A completare il colpo anche il danno, ovvero gli scalini del Comune danneggiati durante il trasporto al piano terra delle casseforti e il furto del Renault Kangoo a disposizione dei dipendenti comunali.



Sul posto sono intervenuti i carabinieri di Goro, che hanno subito avviato le indagini, ma di certo non aiuta il fatto che nel municipio di Goro non sia presente una sola telecamera: «Le avevamo messe nelle scuole dopo che si erano verificati alcuni furti - commenta amareggiato il sindaco Diego Viviani -, a questo punto le metteremo anche in Comune, che altro possiamo fare? Non abbiamo idea di chi possa esser stato, ma non credo sia gente di Goro, i goresi sanno che in Comune non ci sono grandi cifre, poi la sede è vicina alle abitazioni e i pescatori si svegliano presto. Di certo non hanno fatto fatica ad entrare, ma hanno rischiato di essere visti. In ogni caso dovremo intervenire sulla sicurezza del Comune. Le pistole? Non eravamo in tanti a sapere che nella cassaforte ne avevamo in due. Poi il furgone, aveva ormai 13 anni ma ora saremo costretti ad acquistarne uno nuovo...». (d.b.)


 

TrovaRistorante

a Ferrara Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro