Quotidiani locali

Vai alla pagina su I delitti di Igor - Ezechiele
IL KILLER DEL MEZZANO

Igor non parla, l'Italia: datecelo

L'assassino potrebbe essere processato da Bologna in videoconferenza

Il procuratore capo di Bologna, Giuseppe Amato: «La caccia a Igor è finita» La caccia ad Igor è finita nel sangue. Il procuratore capo Amato: «Igor rappresentava una pericolosità specifica perché è una persona che non ha paura di uccidere pur di non essere arrestato. La caccia è finita, c'è soddisfazione, ma dispiace per questa ennesima tragedia». (video Filippo Rubin) LEGGI L'ARTICOLO

FERRARA. Norbert Feher, Igor Vaclavic, Igor il Russo o in qualunque modo si sia chiamato in questi mesi, al momento non collabora. Quando è stato preso non avrebbe resistito all’arresto della Guardia Civil, forse perché svenuto o addormentato. In ogni caso non sta aiutando a chiarire i fatti, né si sta dimostrando collaborativo e quello che è successo nella fattoria di El Ventorillo, scena del triplice omicidio in Spagna, lo possono sapere con esattezza solo il killer serbo e le sue vittime.

Le parole di Andrea Desideri, comandante provinciale dei carabinieri di Ferrara «Avevamo detto alla famiglia Verri che prima o poi saremmo arrivati alla cattura di questo pericoloso latitante e alla fine ci siamo riusciti», ha commentato il comandante provinciale dei carabinieri di Ferrara. Il killer di Budrio e del Mezzano arrestato dopo una fuga durata otto mesi. È accusato di aver ucciso lo scorso 1° aprile il barista di 52 anni Davide Fabbri, durante un tentativo di rapina, e la guardia ecologica volontaria Valerio Verri sette giorni dopo. Le vittime spagnole sono due agenti della Guardia civil e un agricoltore. (video Filippo Rubin) LEGGI L'ARTICOLO

Sembra che i due agenti della Guardia Civil, il 30enne Víctor Romero e il 38enne Víctor Jesús Caballero, verso le 19 del 14 dicembre stessero facendo accertamenti dopo l’aggressione, il 5, di due persone in una casa colonica ad Albalate del Arzobispo. Secondo alcune fonti la terza vittima, l’allevatore José Luiz Iranzo, stava aiutando le ricerche, secondo altre aveva chiesto aiuto per qualcosa di sospetto nella sua proprietà.

I funerali degli agenti della Guardia...
I funerali degli agenti della Guardia Civil uccisi da Igor

Comunque sia andata, i tre si sono trovati di fronte Norbert Feher, dentro un casolare. Il serbo ha sparato, colpendo all’inguine o alle cosce e quindi mortalmente nonostante i giubbotti antiproiettile degli agenti. Intanto l’ipotesi di processare Igor anche in Italia per i reati commessi sul suolo italiano e di cui è accusato, prevedendo una sua partecipazione alle udienze in video-conferenza, è comunque tutta da studiare e in ogni caso è necessario che prima si sia chiusa da noi la fase delle indagini.

Inoltre per percorrerla, bisogna verificare gli accordi di cooperazione con la Spagna e sarebbe necessaria una richiesta dell’autorità giudiziaria italiana a quella iberica attraverso una sorta di rogatoria che passerebbe anch’essa attraverso il ministero. In tutta la vicenda, un ruolo importante di mediazione e facilitazione potrà svolgerlo Eurojust, l’unità di cooperazione giudiziaria dell’Unione Europea. Il ministero della Giustizia provvederà nelle prossime ore a trasmettere in Spagna il mandato di arresto europeo (Mae), tradotto e con allegata la documentazione relativa a Norbert Feher.

Il Dipartimento affari di giustizia del Ministero, che fa capo a Raffaele Piccirillo, sta lavorando al dossier e ha chiesto gli atti all'autorità giudiziaria italiana. La richiesta del Mae - tecnicamente diverso dall'estradizione - pur valutata positivamente da Madrid, deve fare i conti con il fatto che Igor ha commesso tre omicidi in Spagna. Per questo sebbene il Mae consenta anche la possibilità di una consegna temporanea, l'ipotesi più probabile è quella di una consegna differita. In quest'ultimo caso, elemento dirimente sarà il termine dopo il quale sarà concesso l'invio in Italia: se a fine processo o, invece, fino a che abbia scontato la pena, eventualità che cambierebbe del tutto il quadro.

Altra strada che potrebbe essere verificata e sondata è quella di processare Igor in Italia attraverso dei collegamenti in video-conferenza. Non è però da escludere anche l’ipotesi di un possibile ritorno in Italia nei prossimi mesi. Difficilmente sconterà la sua pena nelle nostre carceri, ma quasi certamente sarà messo a disposizione dei magistrati per rispondere dei delitti commessi a Budrio, dove ha ucciso il primo di aprile Davide Fabbri, e nel Mezzano dove ha sparato alla guardia volontaria Valerio Verri.

Che si fa dunque? Il primo ad esprimersi sulla vicenda è stato Giuseppe Amato, procuratore capo di Bologna, il quale ha spiegato che «ci sarà la nostra richiesta di estradizione, che dovrà fare i conti con il fatto che il Paese richiesto dell'estradizione ha nell'attualità un procedimento penale per fatti gravissimi commessi in quel territorio».

Peccato che la consegna di Igor all'Italia, che aveva spiccato un mandato di cattura europeo nei suoi confronti, sarà molto probabilmente sospesa dall’Audiencia Nacional spagnola «fino al processo o fino all’esecuzione della pena» per gli omicidi commessi in Spagna. A venire in aiuto, e per fortuna, è l’Unione Europea che in questi anni ha lavorato per creare uno spazio giudiziario comune agli stati membri cercando così in qualche modo, dove possibile, di arginare l’istituto dell’estradizione troppe volte legato ad accordi politici ed economici.

L’ipotesi che avanza in queste ore è dunque quella della consegna temporanea, procedura strettamente legata al mandato d’arresto europeo nel caso di Igor e chiesto dall’Italia. E i presupposti per l’applicazione ci sono tutti. La polizia giudiziaria ha provveduto immediatamente, e comunque non oltre le 24 ore a dare comunicazione all’Italia dell’avvenuto arresto. Sempre nei tempi, domenica (e quindi entro le 48 ore) Feher comparirà in videoconferenza davanti alla giudice Carmen Lamela che gli notificherà i crimini per i quali è ricercato in Italia. Difficile dire se parlerà o meno, potrebbe anche avvalersi della facoltà di non rispondere.

TrovaRistorante

a Ferrara Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PER GLI SCRITTORI UN'OPPORTUNITA' IN PIU'

La novità: vendi il tuo libro su Amazon