Quotidiani locali

Dell’Orco (M5s): dismettere il carbone

Energia e mobilità, questi gli argomenti al centro dell’incontro avvenuto l’altra sera presso l’Hotel Orologio con i deputati pentastellati Michele Dell’Orco e Davide Crippa. Il programma del M5S...

Energia e mobilità, questi gli argomenti al centro dell’incontro avvenuto l’altra sera presso l’Hotel Orologio con i deputati pentastellati Michele Dell’Orco e Davide Crippa. Il programma del M5S sull’energia rinnovabile è stato al centro del dibattito. Il programma sull’energia è nato due anni fa, e tra «i primi punti c’è quello di uscire dall’uso del carbone nel 2020. All’inizio ci hanno fortemente contestati, poi il governo attuale ha previsto l’uscita dal carbone dal 2025», ha introdotto Davide Crippa. L’obiettivo principale, ha spiegato il deputato, è l’uso delle tecnologie per ottimizzare i consumi di energia. Altro obiettivo è essere indipendenti da petrolio e benzina, «come già avviene in alcuni Paesi europei, che hanno imposto il divieto di immatricolazione per le auto diesel e benzina, e così il programma sembra già vecchio». Gli stessi processi di innovazione si possono toccare anche in agricoltura e aviazione, «settori nei quali Norvegia e Finlandia stanno sperimentando sulle tratte interne di volo l’uso di combustibili da scarti animali e vegetali», mentre già è brevettato da Fiat il trattore a batteria. «Con il nostro programma i consumi evitati entro il 2050 saranno il 41%, creando più occupazione, e investendo in edilizia e efficienza», ha continuato Crippa. Il programma sulla mobilità è presto detto. «Togliere soldi da dove non servono, alle tredici opere infrastrutturali, e metterli dove c’è necessità - ha detto Dell’Orco - e puntare su educazione stradale e piste ciclabili».

©RIPRODUZIONE RISERVATA

TrovaRistorante

a Ferrara Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro