Quotidiani locali

Vai alla pagina su Il caso Aldrovandi

"Togliete le multe a chi ha esposto il volto di Federico"

Ferrara, l'associazione Aldrovandi: è una provocazione solo per chi ha la coscienza sporca. La vicenda innescata dal diniego a far entrare striscioni e bandiere all'Olimpico

Sampdoria-Spal, dalla curva biancazzurra coro per Aldro Dopo le polemiche dei giorni scorsi, e le multe comminate dal giudice sportivo ai danni di alcune società per le bandiere e gli striscioni inneggianti alla memoria di Federico Aldrovandi, i tifosi della Spal, allo stadio Ferraris per la sfida in casa della Sampdoria, intonano un coro per Aldro LEGGI L'ARTICOLO

FERRARA. Continuano a far discutere le immagini di Federico Aldrovandi negli stadi. L'Associazione Federico Aldrovandi, "che nel proprio statuto si fa portavoce di tolleranza e non violenza, così come altre associazioni nate per ricordare vittime di abusi, chiede che vengano ritirate le sanzioni imposte dal giudice sportivo alle tifoserie che espongono Federico. Il suo viso esprime una vita, un ricordo, un monito. Ma è una vittima, purtroppo. Rappresenta una provocazione solo per chi ha la coscienza sporca".

Nelle settimane successive al divieto di portare immagini di Federico allo stadio Olimpico, subito dai tifosi della Spal, ci sono state denunce nei confronti dei tifosi del Parma, che avevano esposto gigantografie di Aldrovandi a Terni, e multe da parte del giudice sportivo nei confronti di società i cui tifosi avevano esposto striscioni. Le motivazioni di questi provvedimenti fanno riferimento a "comportamenti provocatori nei confronti delle forze dell'ordine".

 

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Ferrara Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PUBBLICARE UN LIBRO

Sconti sulla stampa e opportunità per gli scrittori