Quotidiani locali

non fu lavoro subordinato: sentenza definitiva 

Decimato il gruppo di Jolanda

Inps e Inail perdono la causa, ma il danno è stato molto pesante

È passata in giudicato in questi giorni la sentenza di assoluzione dell’Auser di Ferrara, accusata di aver utilizzato i volontari del gruppo di Jolanda di Savoia come lavoratori subordinati.

Le controparti, Inps e Inail, hanno infatti rinunciato a impugnare la sentenza pronunciata lo scorso ottobre dal giudice del Lavoro del Tribunale di Ferrara, Alessandra De Curtis, è l’assoluzione è così diventata definitiva. Una soddisfazione che nasconde però una vittoria di Pirro, considerato che il gruppo di 43 volontari jolandini, spiazzati da interrogatori e accertamenti, si è ora ridotto a cinque.

Tutto era cominciato con una segnalazione all’Ispettorato del lavoro, nel 2014, relativa alla sistemazione del centro sportivo, eseguita dai volontari nell’arco di sette-otto mesi; l’intervento, secondo le accuse, era lavoro subordinato travestito da opera volontaria. Contro l’Auser ferrarese si erano dunque schierati anche Inps e Inail, pretendendo la restituzione di contributi non versati per oltre centomila euro. Cause-fotocopia erano spuntate in quel periodo anche in altre città: «Era in atto un tentativo di trasformare le associazioni di volontariato in imprese sociali, snaturandone l’identità - sostengono i responsabili del sodalizio - Tanto più pretestuoso se si pensa che la retribuzione che secondo l’accusa era mascherata da rimborso spese alla fine ammontava a un massimo di 9 euro al giorno». Da parte sua il giudice, nel condannare Inps e Inail a risarcire l’Auser per le spese di lite (10mila euro), aveva chiarito che «nessuno degli elementi valutati in sede ispettiva può condurre alla conclusione che tra l’Auser e i volontari di Jolanda di Savoia si sia effettivamente instaurato un rapporto di lavoro subordinato. Depone invece per il contrario anche il fatto che la cifra che ogni volontario poteva ottenere per un’ora di attività era nettamente inferiore a una verosimile paga oraria».

TrovaRistorante

a Ferrara Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PER GLI SCRITTORI UN'OPPORTUNITA' IN PIU'

La novità: vendi il tuo libro su Amazon