Quotidiani locali

Primo atterraggio notturno dell’eliambulanza al Delta

Una donna si era sentita male a Porto Garibaldi. Con l’ambulanza a Valle Oppio Poi il volo fino all’ospedale di Cona. Ricoverata in Neurologia è fuori pericolo

LAGOSANTO. Primo atterraggio notturno dell'eliambulanza sul territorio del Basso Ferrarese. Per la prima volta sabato sera la centrale operativa del 118 Emilia Est ed il pronto soccorso dell'ospedale del Delta hanno attivato, con successo, il protocollo d'emergenza mediante l'impiego dell'eliambulanza, decollata, intorno alle 21.40 dall'ospedale Maggiore di Bologna. L'allarme è scattato intorno alle 21.30 quando da Porto Garibaldi è giunta una richiesta di intervento dell'ambulanza, a seguito di grave malore. Una donna di 63 anni ha perso conoscenza, dopo essersi sentita male in casa. La donna che ora è fortunatamente fuori pericolo, resta ricoverata, in osservazione, nel reparto di Neurologia dell'ospedale di Cona, dove è giunta, alle 22.25, in elisoccorso. I soccorritori del 118 intervenuti tempestivamente a Porto Garibaldi con ambulanza ed automedica hanno disposto l'attivazione del cosiddetto protocollo Stroke, inerente la gestione dell'emergenza in caso di trattamento trombolitico (ictus), al fine di limitare eventuali danni neurologici al paziente. La donna di Porto Garibaldi, immediatamente trasportata in ambulanza, con codice rosso avanzato, all'ospedale del Delta situato in località Valle Oppio di Lagosanto, è stata poi caricata sull'elisoccorso di Bologna, già pronto al decollo dall'elisuperficie, situata di fronte al pronto soccorso dello stesso ospedale. Dopo la Tac e tutti i trattamenti farmacologici previsti, la paziente che, nel frattempo aveva ripreso conoscenza, è stata ricoverata nel reparto di Neurologia. Sulla riuscita dell'intervento d'emergenza dell'elisoccorso, in orario notturno, interviene anche il direttore generale dell'Asl di Ferrara, Claudio Vagnini. «Stiamo discutendo in Regione per ampliare in modo considerevole le piazzole di atterraggio per l'elisoccorso - spiega Vagnini -, vista l'importanza del servizio e gli ottimi risultati che questo servizio sta offrendo. A questo proposito si è svolto proprio venerdì della scorsa settimana un incontro a Bologna, al quale ha partecipato in rappresentanza dell'Asl Flavio Ferioli, direttore responsabile del 118 di Ferrar».

Raggiunto telefonicamente, quest'ultimo conferma la messa in atto del protocollo d'emergenza con l'impiego notturno dell'eliambulanza, siglato due mesi fa, frutto di un accordo sinergico con l'azienda ospedaliera di Cona. Un servizio estremamente importante quello dell’elisoccorso in orario notturno in quanto a volte interventi tempestivi possono salvare vite umane.

Katia Romagnoli

©RIPRODUZIONE RISERVATA.

TrovaRistorante

a Ferrara Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PER GLI SCRITTORI UN'OPPORTUNITA' IN PIU'

La novità: vendi il tuo libro su Amazon