Quotidiani locali

Vai alla pagina su I delitti di Igor - Ezechiele

«Igor ha ucciso anche a Ravenna»

Rogatoria in Spagna per interrogarlo sulla morte della guardia assassinata nel 2015 

L'arresto di Igor, il killer di Budrio fermato in Spagna Con l'arresto nella zona di Teruel, in Spagna, è finita la fuga di Norbert Feher, serbo e non russo, nato 36 anni fa a Subotica, città al confine con l'Ungheria. Il killer di Budrio è stato fermato dopo uno scontro a fuoco in cui sono morte tre persone, fra cui due militari iberici. L'articolo

FERRARA. La Procura di Ravenna ha presentato richiesta di rogatoria internazionale per chiedere alla Spagna copia delle carte raccolte sul suo conto e interrogare Norbert Féher alias Igor Vaclavic. Un passo formale che si inserisce nell'ambito delle indagini sulla morte di Salvatore Chianese, il metronotte freddato la notte del 30 dicembre del 2015 alla Cava Manzona tra Fosso Ghiaia e Savio per cui è sospettato il killer arrestato poco prima di Natale in Spagna.

Féher è indagato a Ravenna nel fascicolo aperto dal procuratore capo Alessandro Mancini e dal sostituto Daniele Barberini per omicidio volontario. Per gli inquirenti sarebbe lui l'assassino della guardia giurata uccisa a colpi di fucile, secondo modalità che ricordano quelle di altri episodi ricondotti a Igor: l’agguato alla guardia giurata a Consandolo, a fine marzo. Ma a Igor porterebbero anche altri indizi, in particolare il proiettile di fabbricazione bulgara inesploso trovato dai carabinieri sull'asfalto insanguinato dove avvenne l'omicidio (che per gli inquirenti sarebbe caduto dalle tasche del serbo nel momento in cui si sarebbe piegato per sfilare dalla cintura di Chianese la pistola d'ordinanza, una calibro 9 mai più ritrovata) e il passaggio di Igor tra Ravennate e Cervese, zona teatro del delitto. Dalla sua uscita dal carcere nel 2015, Igor sarebbe infatti stato identificato in almeno sei o sette occasioni, visto vagare in tenuta mimetica in territori di valli e campagne battute da cacciatori. Se l'ipotesi investigativa venisse confermata, la scia di sangue attribuita a Igor partirebbe in ordine cronologico proprio da Fosso Ghiaia.

E Ravenna che potrebbe diventare così sede del processo in Italia nei suoi confronti. Si tratterebbe infatti del primo dei tre omicidi attribuiti a Igor, dalla morte di Davide Fabbri a Valerio Verri. Oltre i 3 omicidi di metà dicembre in Spagna, di due agenti della Guardi civil e di un agricoltore per cui Igor venne arrestato e poi detenuto nel carcere di sicurezza in Spagna.
 

TrovaRistorante

a Ferrara Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PER GLI SCRITTORI UN'OPPORTUNITA' IN PIU'

La novità: vendi il tuo libro su Amazon