Quotidiani locali

Il lungo abbraccio di Alice e Riccardo ai vigili del fuoco

Casumaro, erano stati salvati dall’incendio del 23 dicembre. I due ragazzi stanno bene e hanno incontrato i loro salvatori

Tragedia a Casumaro: i vigili del fuoco nella casa distrutta Vigili del fuoco al lavoro da diverse ore nella casa di via Tassinari 14 a Casumaro, dove questa mattina, 23 dicembre, una donna di 52 anni ha perso la vita in un incendio (video di Filippo Rubin)LEGGI L'ARTICOLO

CASUMARO. Un abbraccio ai vigili del fuoco che li hanno salvati dall’incendio della loro casa. Si sono vissuti momenti di intensa commozione domenica mattina, nella sede del distaccamento vigili del fuoco di Cento. Alice e Riccardo Ramponi, infatti, hanno avuto la possibilità di incontrare e ringraziare la squadra che l’antivigilia di Natale è riuscita, con coraggio, a estrarli dalla casa prima che li uccidesse il fumo che si sprigionava dall’incendio, in cui ha perso la vita - intossicata dal fumo - la loro mamma, Giovanna Rondinelli di 52 anni, infermiera caposala all'ospedale “Santissima Annunziata” di Cento.



I due ragazzi, che ora stanno bene e che hanno ripreso ad andare a scuola, sono stati accompagnati dal padre - il medico centese Vincenzo Ramponi - nel distaccamento di via Risorgimento e sono rimasti circa un’ora a colloquio con i vigili del fuoco. Un incontro commovente, con i ragazzi che hanno espresso il loro grazie alla squadra. Peraltro fin dalle ore successive al tragico incendio, i ragazzi e il loro papà avevano espresso il desiderio di incontrare i vigili del fuoco che con il loro intervento li avevano strappati al fumo e al fuoco.

L'ultimo saluto all'infermiera morta nell'incendio Tragedia di Natale a Casumaro: a Russi (Ravenna), città di origine della vittima, si sono tenuti i funerali di Giovanna Rondinelli, l'infermiera dell'ospedale Santissima Annunziata di Cento morta a 52 anni la mattina del 23 dicembre nell'incendio divampato nella sua abitazione a causa di un cortocircuito dell'impianto delle luci natalizie (video di Filippo Rubin)LEGGI L'ARTICOLO


L’incendio era scoppiato, probabilmente per un corto circuito delle illuminazioni natalizie, poco prima dell’alba dello scorso 23 dicembre nell’abitazione di via Tassinari in cui si trovavano la mamma con i due figli. La donna e i ragazzi erano al piano superiore e avevano perso conoscenza. I vigili del fuoco erano riusciti a portarli fuori dai locali invasi dal fumo, prima adagiandoli sul balcone poi, con barelle e scale, portandoli nel cortile. Purtroppo per la mamma dei due ragazzi non c’era più nulla da fare, mentre Alice è Riccardo, ricoverati in ospedale, si sono ripresi e domenica hanno potuto abbracciare i loro salvatori.

©RIPRODUZIONE RISERVATA.

TrovaRistorante

a Ferrara Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PER GLI SCRITTORI UN'OPPORTUNITA' IN PIU'

La novità: vendi il tuo libro su Amazon