Quotidiani locali

copparo - l’analisi di com.art 

La pista del ghiaccio è una garanzia: «Bilancio positivo»

COPPARO. Domenica scorsa (dopo la proroga) le feste di Natale hanno salutato con la chiusura della pista del ghiaccio di Copparo. Esperienza positiva per la Com.Art, che ha praticamente sempre...

COPPARO. Domenica scorsa (dopo la proroga) le feste di Natale hanno salutato con la chiusura della pista del ghiaccio di Copparo. Esperienza positiva per la Com.Art, che ha praticamente sempre gestito la struttura. Ivonetta Bini di Com.Art parte con la prudenza di chi deve finire i conti, ma appare soddisfatta: «Come presenze, numeri e partecipazione, abbiamo mantenuto i risultati dello scorso anno. Situazione decisamente positiva, visto che con il volontariato abbiamo garantito attività ed animazione in centro per tutte le festività. Cifre e numeri? È presto per farne».

Come sempre, resta la grossa incognita della bolletta Enel che deve ancora arrivare... «Abbiamo raccolto una buona quantità di pubblicità, per cui ringraziamo tutti coloro che ci hanno sostenuto. Ma dobbiamo aspettare la bolletta. E consideriamo che, quest’anno, abbiamo dovuto utilizzare una macchina per il ghiaccio a noleggio. Quella di proprietà del Comune era arrivata a fine corsa e non è stato possibile utilizzarla: obsoleta e non riparabile. Ora dobbiamo vedere se, con la macchina a nolo, ci sono stati consumi maggiori o minori. Non possiamo quindi parlare di bilanci definitivi, è troppo presto. Ma, ripeto, se parliamo di bilancio di attività, è senz’altro positivo. Se da una parte, come lo scorso anno, sono mancati i folti gruppi di adolescenti che partecipavano tutti assieme, c’è stato un incremento delle famiglie. E nei week end la possibilità di imparare a pattinare con un istruttore era sempre molto sfruttata. Le scuole medie hanno partecipato in modo rilevante e, siamo soddisfatti, sono venuti in più occasioni anche i ragazzi delle scuole di Masi Torello, presenti anche durante le festività per fare attività motoria con gli insegnanti sulla nostra pista. Alla fine, comunque, la nostra resta la pista più grande della provincia, e se la concorrenza di altre strutture si fa sentire, è comunque una possibilità importante per chi vive nelle nostre zone».

Alessandro Bassi

TrovaRistorante

a Ferrara Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PER GLI SCRITTORI UN'OPPORTUNITA' IN PIU'

La novità: vendi il tuo libro su Amazon