Quotidiani locali

Nel ripostiglio c’erano 30 chili di droga

Coppia arrestata in città. La marijuana era nascosta nei sacchi per i rifiuti, venduta avrebbe fruttato 300mila euro

CENTO. Lui, 30 anni e originario dell’Albania, lei 33 anni e centese. Nella loro casa avevano 30 chili di marijuana, stipati nei sacchi per i rifiuti e messi in uno stanzino. Era un vero e proprio “magazzino” della droga quello che i carabinieri hanno scoperto ieri mattina in un appartamento a Cento, durante una perquisizione. La droga, che venduta avrebbe fruttato fino a 300mila euro è stata sequestrata e la coppia che abita nell’appartamento, a Cento, è stata arrestata per detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio in concorso.

L’operazione dei carabinieri è stata condotta nell’ambito della attività di controllo straordinario del territorio da parte dei militari della compagnia di Cento e del Nucleo investigativo del comando provinciale dell’Arma che è stata disposta per catturare gli autori della rapina ai danni di due anziani nella loro casa a Gallo, frazione di Poggio Renatico. Lunedì, infatti, tre uomini sono penetrati nell’abitazione della frazione di Poggio Renatico e hanno terrorizzato i due proprietari, fuggendo poi con soldi e oggetti di valore.

Da allora i carabinieri hanno iniziato una serie di controlli e perquisizioni. Anche l’altra notte i carabinieri hanno proceduto con decine di perquisizioni e proprio durante una di questa, in una casa a Cento, sono stati scoperti e sequestrati i circa 30 chili di marijuana.

Il blitz dei militari nell’abitazione in cui vivono Z.I. - il 30enne albanese - e B.J. - la 33enne centese - entrambi già noti alle forze dell’ordine è scattato ieri mattina poco dopo l’alba. I carabinieri appena sono entrati nell’appartamento hanno capito che qualcosa non andava: troppo forte quel particolare odore, tipico della marijuana, che si avvertiva nelle stanze. I militari hanno controllato tutti i locali e in un ripostiglio hanno trovato, nascosti in due sacchi usati per i rifiuti, 29 involucri di cellophane, di varia grandezza, in cui c’era la marijuana. La droga è stata sequestrata e la coppia arrestata, una volta completate le procedure previste per l’arresto, è stata accompagnata in carcere, in attesa dell’udienza di convalida. L’uomo è stato portato nel carcere di Ferrara, mentre la donna è stata portata alla Dozza, a Bologna.

Ora continuano le indagini dei militari anche per ricostruire il percorso della droga: una simile quantità di marijuana presuppone, infatti, che sia presente sul territorio una “struttura” che consente sia l’approvvigionamento sia lo spaccio in un’ampia zona del territorio, che va dall’Alto Ferrarese alla Bassa Bolognese.

Il sequesto effettuato a Cento arriva dopo che sequestri di ingenti quantità di marijuana sono stati effettuati nel Basso Ferrarese, compreso il super carico da 2 tonnellate scaricato sulla costa comacchiese in ottobre.



TrovaRistorante

a Ferrara Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PER GLI SCRITTORI UN'OPPORTUNITA' IN PIU'

La novità: vendi il tuo libro su Amazon