Quotidiani locali

Coperta termica a fuoco Fiamme in tutta la casa

L’anziano che viveva solo nell’abitazione è stato soccorso da un vicino Sul posto vigili del fuoco e 118. Il pensionato portato al Maggiore in elicottero

GALLO. Stava riposando nella sua abitazione quando improvvisamente sono divampate le fiamme. È successo a Gallo, frazione di Poggio Renatico. Paolo Morini, un anziano di 82 anni che vive solo nella sua abitazione di via Nazionale, si è trovato circondato dal fuoco e provvidenziale è stato l’intervento del vicino di casa che ha aiutato l’uomo ad uscire prima che si consumasse il peggio. L’incendio è divampato intorno alle 16.30 e le fiamme probabilmente, ma la dinamica è ancora in corso di accertamento, sono nate da un cortocircuito causato dalla coperta elettrica che si trovava sul divano. Le fiamme hanno divorato la coperta, il divano e hanno in breve tempo coinvolto i mobili vicini.

L’anziano, che era comprensibilmente in stato confusionale, stordito dal fumo e dalla paura, è stato soccorso da un vicino che lo ha accompagnato fuori dalla casa e ha chiamato i soccorsi. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco con tre mezzi per domare le fiamme e il personale sanitario del 118. Dopo le prime cure sul posto l’anziano è stato trasportato con l’elicottero all’ospedale Maggiore di Bologna. Morini faceva fatica a respirare, probabilmente a causa del fumo inalato, e il corpo coperto dalla fuliggine. Le sue condizioni però, sembrano non destare particolari preoccupazioni. I vigili del fuoco del comando di Ferrara hanno provveduto a spegnere in tempi rapidi l’incendio ma, nonostante la tempestività, i danni all’abitazione sono comunque ingenti.

Al piano terra mobili e arredi sono andati distrutti, ridotti praticamente in cenere.

Gli organi competenti ora dovranno verificare la stabilità dell’immobile. Non si sono notate crepe nei muri però il soffitto, al pian terreno, dovrà essere verificato a fondo perché denota, in modo chiaro, qualche cenno di cedimento dovuto alle fiamme. Molta la gente accorsa sul posto perché la zona è all’inizio del paese ma adiacente a dove comincia il grosso insediamento urbano. Presente anche il sindaco poggese arrivato per rendersi conto dell’accaduto. «Per fortuna - ha detto Daniele Garuti -, sembra che la persona non sia in pericolo e si è evitato il dramma che, alcuni giorni fa, abbiamo vissuto nel capoluogo». I vigili del fuoco, con l’aiuto di fotocellule, hanno lavorato fin dopo le venti per sgombrare le macerie e per mettere tutto lo stabile in sicurezza. Sul posto anche i carabinieri e la polizia municipale, per regolamentare il traffico, perché la casa in fiamme si trova a pochi metri dalla strada nazionale, che porta a Bologna, ed è sempre molto trafficata. Per tutta la durata delle operazioni il traffico, seppur con prudenza, ha continuato a scorrere regolarmente.

Giuliano Barbieri

TrovaRistorante

a Ferrara Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PUBBLICARE UN LIBRO

Sconti sulla stampa e opportunità per gli scrittori