Quotidiani locali

S. Agostino, l’opposizione vuole chiarimenti

COMACCHIO. Si rivolgono al presidente del Consiglio comunale Stefano Parmiani i consiglieri dell'opposizione Maura Tomasi (capogruppo Lega Nord), Umberto Cavallari (Lega Nord), Emanuele Mari...

COMACCHIO. Si rivolgono al presidente del Consiglio comunale Stefano Parmiani i consiglieri dell'opposizione Maura Tomasi (capogruppo Lega Nord), Umberto Cavallari (Lega Nord), Emanuele Mari (capogruppo Forza Italia), Veronica Negri (lista civica M@ura.com) e Sandra Carli Ballola (capogruppo La Città Futura), per chiedere la trattazione, in Consiglio comunale, delle procedure del concorso di idee, relativo alla riqualificazione del complesso di Sant'Agostino.

«I progetti vincitori, primo, secondo e terzo classificato, non sono stati discussi, nè presentati alla cittadinanza - scrivono i consiglieri comunali nella loro interrogazione -, e ai loro rappresentanti. Data l'importanza del comparto Sant'Agostino, nell'ambito della città di Comacchio, si ritiene che quanto meno la discussione sia portata all'attenzione del Consiglio comunale e non limitata alla presentazione di un convegno». Tutta la minoranza ha quindi sottoscritto una richiesta, affinchè venga posto all'ordine del giorno del prossimo consiglio comunale lagunare la discussione dei primi tre progetti vincitori, con l'esposizione delle motivazioni, che hanno condotto alla scelta del teatro, come strategia di sviluppo dell'area. Dopo il clima arroventato dei giorni scorsi, con una nota era intervenuto il sindaco comacchiese Marco Fabbri, per spiegare che non intendeva entrare nel merito della polemica, trattandosi di procedure tecniche, quelle concorsuali, dalle quali la parte politica deve tenere le distanze.

TrovaRistorante

a Ferrara Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PUBBLICARE UN LIBRO

Sconti sulla stampa e opportunità per gli scrittori