Quotidiani locali

Accusate di raggirare due anziani

Due donne hanno trasformato la casa dei pensionati in una residenza per persone non autosufficienti  

COPPARO. Avevano trasformato la casa di una signora in una residenza per anziani, a sua insaputa e senza permessi. Ma questo non bastava: stavano cercando infatti anche di sfilarle l’abitazione di proprietà approfittando della sua condizione di fragilità. Per questo motivo i carabinieri della compagnia di Copparo, hanno denunciato due donne, una di 55 anni e l’altra di 56, per il reato di circonvenzione di persona incapace in concorso.

L’indagine è nata dalla denuncia della figlia di una coppia di anziani, che accusava le due donne indagate di aver circuito i propri genitori promettendo loro assistenza domiciliare in cambio della proprietà dell’appartamento, intestato alla madre della denunciante, e condiviso con il padre ipovedente.

Un’altra denuncia è stata sporta alla stazione carabinieri di Copparo dall’amministratore di sostegno della madre della denunciante, nonché proprietaria dell’immobile, che ha spiegato agli inquirenti di non essere stata informata dalla sua assistita dell’ospitalità concessa a dieci anziani nella propria abitazione, nonché dell’imminente cessione dell’appartamento alle due persone denunciate.

Le indagini condotte hanno permesso di accertare che le due persone denunciate avevano spostato dieci anziani ospiti non autosufficienti di una casa famiglia di Copparo nell’abitazione in questione.

Il trasferimento era motivato da uno sfratto esecutivo ricevuto nella vecchia casa famiglia, gestita dalle due indagate. Era stata di fatto creata una nuova struttura socio-assistenziale senza autorizzazione e in assenza dei requisiti di abitabilità, igienico-sanitari e di sicurezza, come accertato il 26 gen 2018 da un accesso congiunto dei militari della stazione di Copparo e del personale del Nas di Bologna e del dipartimento Sanità pubblica dell’Asl di Ferrara.

Il sindaco del comune di Copparo, con apposita ordinanza, ha ordinato l’immediato sgombero di tutti gli estranei presenti nell’immobile, resa esecutiva questa mattina (3 febbraio). Quattro anziani sono stati trasportati nella casa protetta residenza anziani “Attilio Cappatti” di Berra mentre gli altri 6 nelle altre strutture indicate dai familiari avvertiti dai carabinieri.

©RIPRODUZIONE RISERVATA.

TrovaRistorante

a Ferrara Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PUBBLICARE UN LIBRO

Sconti sulla stampa e opportunità per gli scrittori