Quotidiani locali

copparo 

Le priorità sono scuole e sicurezza

I piani nel bilancio di previsione del Comune. Invariate le tariffe

COPPARO. Ieri mattina, al centro servizi del Comune di Copparo, la giunta comunale ha presentato le linee guida del bilancio di previsione 2018. Oltre al sindaco Nicola Rossi erano presenti tutti gli assessori (e molti sono intervenuti: Martina Berneschi, Enrico Bassi, Paola Bertelli e il presidente di Patrimonio Cristiano Bulgarelli), ma non era presente un folto pubblico (alcuni consiglieri di maggioranza e opposizione e pochi altri) ed è stato un peccato, visto il tema.

Sul bilancio , come ha spiegato Rossi, si tratta di ragionare non come ad un bilancio “di fine mandato”, ma come a un bilancio che vuole portare a compimento molte azioni già iniziate e garantire servizi e tariffe, ma in un contesto in cui è importante mantenere un ruolo strategico. Quindi, partendo dal mantenimento delle aliquote per le tassazioni (Rossi ha fatto notare la norma che impedisce di alzarle, ma anche che le aliquote per Imu ed altre tassazioni sono ferme dal 2014, per il Comune di Copparo) Bassi ha mostrato il ventaglio degli interventi.

Forti investimenti per la zona di via Mazzini, con interventi iniziati lo scorso anno e che saranno completati da altri realizzati nel 2018 per la riqualificazione del centro storico, per Villa Mensa (intanto lavori per consentire la riapertura, la messa in sicurezza e la costruzione di un punto di ristoro), per le scuole ( la Govoni sarà reintonacata e ridipinta con colori attuali) e per la sicurezza (ribadita la linea di priorità alla sicurezza per qualunque intervento) per arrivare all’illuminazione stradale e del centro: i cittadini possono segnalare le zone con problemi per risolverli rapidamente.

Si è deciso anche di variare alcune situazioni per quanto riguarda l'iscrizione alle scuole di Copparo per i cittadini dell'Unione. Sarà leggermente variata l'aliquota d’ingresso per i gli alunni residenti nell’Unione, portandola al livello di quella dei non residenti , per evitare che ci fossero iscrizioni a Copparo basate sulla convenienza economica (le tariffe copparesi sono tra le più basse della provincia).

A tutti i livelli, per il prossimo bilancio, saranno impiegati 1milione e 260mila euro per le scuole, a tutti i livelli e a tutti i titoli. Il 23% servirà a garantire sostegno e inclusione. Il vicesindaco Berneschi, ha fatto notare come il Comune di Copparo garantisca tutte le ore di sostegno e che dallo Stato i finanziamenti non coprono il monte ore richiesto.

Chiusura con l'assessore Bertelli, che ha ricordato lo sviluppo del portale ViviCopparo, un bando per la sicurezza, ancora in collaborazione con la camera di commercio, la scuola di teatro alla Mensa e altre iniziative per lo sviluppo del territorio.

Alessandro Bassi

TrovaRistorante

a Ferrara Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PUBBLICARE UN LIBRO

Sconti sulla stampa e opportunità per gli scrittori