Quotidiani locali

Al Parco del Reno giochi per i bimbi e Giardino dei sensi

Cento, affidati i lavori di riqualificazione dell’area Tre gli stralci, prevista anche la zona per sgambamento cani

CENTO. Sono stati affidati alla Gi.Esse di Crevalcore i lavori riqualificazione del Parco del Reno, nella zona compresa fra via Einstein, via Canale e via Galvani. L’intervento prevede l’esecuzione dei due primi stralci funzionali dei tre complessivamente previsti: vi saranno investite risorse per 42mila euro.

Il primo stralcio consiste nella realizzazione di un’area di sgambamento cani su una superficie di circa 2.800 metri quadrati in via Galvani angolo via Parco del Reno, nella quale sono già presenti diverse alberature. L’area, in conformità con la normativa vigente, sarà recintata, dotata di un cancello pedonale e di un cancello carrabile per l’accesso dei mezzi per lo sfalcio dell’erba e la manutenzione delle alberature e degli arbusti.

In corrispondenza dei due ingressi è prevista la definizione di una fascia ghiaiata, nella porzione arredata, per consentire un’agevole fruizione ai proprietari e creare una zona calpestabile “asciutta”. La zona sarà dotata di elementi informativi, un contenitore per la raccolta delle deiezioni canine, tre nuove panchine e una fontana.

Il terzo stralcio contempla la sistemazione del playground esistente secondo principi di inclusione, collocando giochi inclusivi, nel rispetto dei criteri di accessibilità, fruizione universale e sicurezza.

«Il progetto – spiega la giunta comunale centese - nasce con l’obiettivo di realizzare un parco, costituito da aree connesse tra di loro a formare un “sistema” dal carattere unitario nel quale convivono in maniera sinergica le varie tematiche e che funga da cerniera con l’area agricola adiacente. Dotare quest’area di giochi inclusivi è un obiettivo che vogliamo perseguire nei nuovi interventi cui metteremo mano. Partiamo proprio dal Parco del Reno, che rappresenta un parco urbano molto importante e per cui stiamo lavorando alla finalizzazione della progettazione del secondo ed ultimo stralcio, il cosiddetto Giardino dei Sensi, che andrà a completare la vocazione didattica e per bambini e famiglie che riteniamo strategica per quell’area della città».

Beatrice Barberini



TrovaRistorante

a Ferrara Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PUBBLICARE UN LIBRO

Sconti sulla stampa e opportunità per gli scrittori