Quotidiani locali

portomaggiore 

Il problema strade resta aperto

I referenti delle frazioni chiedono interventi al Comune

PORTOMAGGIORE. Volontariato, sistemazione di buche nelle strade e di segnaletica verticale, lavori di manutenzione delle sedi civiche sono stati i temi trattati sabato in municipio durante il periodico incontro con i referenti delle otto frazioni di Portomaggiore e l’amministrazione. Per quest’ultima era presente il vicesindaco Andrea Baraldi. All’incontro ha preso parte anche il presidente dell’Auser Sandro Guizzardi che ha illustrato ai presenti come muoversi nell’ambito del volontariato in base alla nuova normativa cui mancano ancora i decreti attuativi.

Tra i punti all’ordine del giorno, il fatto che gli incontri nelle frazioni di giunta e sindaco riprenderanno nella prima decade di marzo, dopo che «avremo sviscerato bene la nuova normativa e l’impostazione del Bilancio», spiega il vicesindaco. Un’altra questione affrontata è stata la situazione delle sedi civiche nelle frazioni, dato che il 4 marzo saranno sede delle votazioni politiche. Tra le sedi che necessitano di interventi di manutenzione ci sono quelle di Ripapersico, Maiero, Quartiere, dove verranno eseguiti lavori di sanificazione e recupero delle parti umide, lavori che verranno svolti in parte dall’amministrazione dove serve una manutenzione straordinaria con manodopera specializzata, e dai volontari dove occorre una semplice pulizia. Tra gli interventi dei presenti, sono stati accolti quelli che hanno segnalato la presenza di buche nelle strade e in alcuni casi di una carente segnaletica verticale.

Veronica Capucci

TrovaRistorante

a Ferrara Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PUBBLICARE UN LIBRO

Sconti sulla stampa e opportunità per gli scrittori