Quotidiani locali

Ragazzina perseguitata da tre coetanee 

I carabinieri hanno denunciato le 16enni dopo diversi episodi di minacce e un'aggressione

COPPARO. I carabinieri di Copparo nella mattinata di martedì hanno denunciato tre minori di origine marocchina, tutti residenti a Copparo, per il reato di atti persecutori in concorso. I militari della compagnia copparese sono giunti a questa denuncia al termine di indagini, scaturite dalla denuncia presentata dai genitori della vittima (minorenne italiana, coetanea delle autrici del reato). I carabinieri hanno verificato che le tre - si tratta di tre sedicenni che frequentano un istituto superiore della città - da mesi avevano attuato nei confronti della coetanea copparese comportamenti vessatori e umilianti. 

I genitori si sono decisi a sporgere denuncia perché mercoledì 31 gennaio la loro figlia è stata aggredita alla fermata dell'autobus, con spintoni, strattonamenti e pesanti ingiurie. La ragazzina vessata nel corso del periodo in cui ha subìto questi atti persecutori ha modificato i propri comportamenti, fino ad essere costretta a ricorrere alle cure sanitarie per uno stato d'ansia. 

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Ferrara Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PUBBLICARE UN LIBRO

Sconti sulla stampa e opportunità per gli scrittori