Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Polemiche sulle modifiche del regolamento consigliare

TRESIGALLO. L’ultima seduta del consiglio comunale di Tresigallo ha visto il voto quasi unanime sui quattro nomi proposti per la fusione (da portare come istanza in Regione) tra i Comuni di...

TRESIGALLO. L’ultima seduta del consiglio comunale di Tresigallo ha visto il voto quasi unanime sui quattro nomi proposti per la fusione (da portare come istanza in Regione) tra i Comuni di Tresigallo e Formignana. E proprio ieri sera anche a Formignana è stato il momento di votare le quattro proposte dei nomi, quelli che hanno ricevuto maggiori proposte dai cittadini, ossia Tresignana, Nuova Città del Volano, Riva del Volano e Torre del Gallo.

Solo la consigliera Paola Marchi, contraria al p ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

TRESIGALLO. L’ultima seduta del consiglio comunale di Tresigallo ha visto il voto quasi unanime sui quattro nomi proposti per la fusione (da portare come istanza in Regione) tra i Comuni di Tresigallo e Formignana. E proprio ieri sera anche a Formignana è stato il momento di votare le quattro proposte dei nomi, quelli che hanno ricevuto maggiori proposte dai cittadini, ossia Tresignana, Nuova Città del Volano, Riva del Volano e Torre del Gallo.

Solo la consigliera Paola Marchi, contraria al progetto in corso per unire i due enti, ha lasciato la seduta durante la votazione su questo tema. Il civico consesso si è poi diviso sul voto sul punto riguardante la modifica al regolamento comunale e consigliare, per diversi tempi e norme procedurali. Il punto è stato respinto della maggioranza guidata dal sindaco Andrea Brancaleoni (con un breve intervento anche da parte del vicesindaco Mirko Perelli), mentre la minoranza di Progresso e solidarietà, per bocca della capogruppo Paola Pusinanti, ne aveva proposto tre emendamenti. Sollevando questioni anche di carattere procedurale, l’esponente del centrosinistra ha espresso il rammarico e la sua contrarietà perché la «maggioranza ne ha accettato solo uno. Non ha accolto una nostra richiesta di aumento dei tempi per un maggiore confronto tra i capigruppo consiliari. Da qui la nostra contrarietà all’atteggiamento della giunta: la maggioranza non è stata corretta verso di noi», rivolgendosi anche alla capogruppo di maggioranza, Emanuela Marra.

Si è parlato poi della convenzione con l’Unione per il nucleo di valutazione associato. Il sindaco ha respinto le critiche, la Marchi ha chiesto chiarimenti, dicendo che si poteva fare una commissione consigliare. E l’assessore Rita Canella ha detto che da parte dei consiglieri spesso non arrivano proposte. (f.c.)