Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Gli studenti delle medie a scuola di legalità

VIGARANO MAINARDA. Si conclude sabato, con un incontro pubblico alle 10 in municipio la fase conclusiva del progetto “Il mondo intorno a noi cambia grazie a noi”, finanziato dal comune, che ha visto...

VIGARANO MAINARDA. Si conclude sabato, con un incontro pubblico alle 10 in municipio la fase conclusiva del progetto “Il mondo intorno a noi cambia grazie a noi”, finanziato dal comune, che ha visto coinvolti gli studenti delle terze B e C della scuola media Alda Costa.

Nei precedenti incontri in classe gli alunni hanno incontrato la giornalista Angela Iantosca e il rapper Kento per affrontare temi delicati come quello della 'ndrangheta e della corruzione e cominciato a parlare di giornalism ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

VIGARANO MAINARDA. Si conclude sabato, con un incontro pubblico alle 10 in municipio la fase conclusiva del progetto “Il mondo intorno a noi cambia grazie a noi”, finanziato dal comune, che ha visto coinvolti gli studenti delle terze B e C della scuola media Alda Costa.

Nei precedenti incontri in classe gli alunni hanno incontrato la giornalista Angela Iantosca e il rapper Kento per affrontare temi delicati come quello della 'ndrangheta e della corruzione e cominciato a parlare di giornalismo per far capire quanto sia importante leggere e farsi un'opinione personale.

In classe sono stati affrontati anche i temi dei fenomeni mafiosi, sia al sud sia al nord dell'Italia, e ascoltato storie di persone che nei decenni hanno rappresentato dei modelli di riferimento nella lotta alle mafie e non hanno avuto paura di denunciare e di parlare.

«Il progetto - ha detto l'assessore all'istruzione Agnese De Michele - ha sicuramente arricchito l'offerta formativa rivolta verso gli alunni. La cittadinanza, i diritti, i doveri, i corretti e sani stili di vita si devono imparare fin dalla tenera età e le classi coinvolte nel progetto sono impegnate su questi obiettivi fondamentali per l'educazione».

Nell'incontro di sabato sarà presente una persona - ilsuo nome verrà svelato solo al momento della presentazione - che racconterà agli alunni e ai presenti la sua storia e traversie avendo avuto il coraggio di denunciare certe cose ora, per le minacce ricevute, vive sotto scorta.

Durante l'incontro verrà lanciata la campagna nazionale “Adotta un vivo”, un gesto simbolico per non far sentire soli i tanti che hanno detto no alla sopraffazione e alla violenza.

Alla presenza dell'autore, Giuseppe Baldessarro giornalista di Repubblica, si parlerà anche del libro “Questione di rispetto” che racconta la storia di un testimone di giustizia. (g.b.)