Quotidiani locali

scortichino 

Al lavoro per far nascere una Pro Loco

SCORTICHINO. Nel Ferrarese da qualche anno a questa parte si registra un autentico boom delle Pro Loco. Attualmente a Ferrara e provincia sono 39 ma ci sono già altre richieste per istituire Pro Loco...

SCORTICHINO. Nel Ferrarese da qualche anno a questa parte si registra un autentico boom delle Pro Loco. Attualmente a Ferrara e provincia sono 39 ma ci sono già altre richieste per istituire Pro Loco a Ro, Monestirolo, Santa Bianca, San Nicolò e Final di Rero. Le Pro Loco sono presenti in quasi tutti i capoluoghi dei comuni - eccezion fatta per Vigarano Mainarda e Ro - ma anche in centri minuscoli come Bova di Marrara, Diamantina e Madonna Boschi.

Anche a Scortichino da tempo si sta parlando di far sorgere una Pro Loco. Nella popolosa frazione bondenese in linea di principio, tutte le organizzazioni ritengono - seppure con diverse sfumature - possibile arrivare alla costituzione, nei fatti però esse non hanno ancora trovato il modo di profondere il necessario impegno per realizzarla.

La società sportiva Nuova Aurora, la Filarmonica Giuseppe Verdi, la Contrada del Palio, l'associazione Grano Rosso Sangue, la coop Arte e Spettacolo, l'Udi e la parrocchia, dispongono di un considerevole numero di associati che potrebbe costituire un primo nucleo di partenza (ad una Pro Loco è prevista l'adesione individuale). «Il punto principale - spiega Valentino Bega apprezzato organizzatore di Tramonto diVino e una magnada da porc - è rappresentato dalla loro reale disponibilità e del rispettivo volontariato ad operare unito in tutte le occasioni che insieme si andrebbe a condividere. La Nuova Aurora - da tempo gestore dell'impianto sportivo - sin dall'inizio ha dato la propria disponibilità all'utilizzo concordato dell'impianto da parte delle altre associazioni, alla sola condizione che da parte di tutti si condividesse anche il lavoro materiale. Non tenere conto di questo, farebbe correre alla nascitura Pro Loco, il rischio di dovere chiudere per mancata funzionalità. La proposta portata avanti non prevedeva di svuotare i programmi delle organizzazioni coinvolte; la medesima riguardava sia la possibilità di realizzare nuove iniziative, come di governarne delle più antiche - esempio la fiera del patrono - e di consentire un'adeguata copertura amministrativa e fiscale per tutti gli eventi messi in campo dalle varie associazioni. Rispetto la legislazione attuale - riguardante le Pro Loco e il Terzo Settore - la Pro Loco è e sarà tra i pochi interlocutori riconosciuti nonché, aventi diritto ad accedere a finanziamenti pubblici. Lo sforzo che motiva la costituzione di una Pro Loco - chiudxe Bega - va anche nella direzione di lasciare spazio a nuove generazioni di volontari attivi ».

«Il gruppo nel suo insieme è d'accordo per costituire una Pro Loco - afferma Veber Bellodi, dirigente storico della società sportiva Nuova Aurora - ovvio che l'ok c'è se ci sono tutte le realtà del paese».

TrovaRistorante

a Ferrara Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro