Quotidiani locali

le testimonianze 

«Mi sveglio alle 4 per lavorare e comincio ad avere paura»

MASI TORELLO. «Noi andiamo a lavorare ogni mattina alle 4 e abbiamo paura. Siamo soli in un posto praticamente isolato che però i malviventi conoscono benissimo». A parlare è il titolare della...

MASI TORELLO. «Noi andiamo a lavorare ogni mattina alle 4 e abbiamo paura. Siamo soli in un posto praticamente isolato che però i malviventi conoscono benissimo». A parlare è il titolare della pasticceria che si trova in piazza Toschi, a qualche centinaia di metri dal viale Adriatico dove è stato fatto saltare il bancomat ieri mattina alle 3. «No, non abbiamo sentito il botto, ho visto però carabinieri e forze dell’ordine al lavoro quando sono passato per venire ad aprire, ho rallentato ed ho subito capito. Hanno fatto saltate il bancomat per l’ennesima volta, ma d’altronde qui è facile, di notte non c’è mai nessuno in giro. E chi fa lavori come il nostro ha più paura di altri. E se li avessi incrociati? Non ci voglio nemmeno pensare». Ha aperto più tardi anche il forno Manarini, praticamente attaccato alla banca, che per fortuna non ha subito danni. «Siamo arrivati ad aprire verso le 4.30 e c’erano i carabinieri. Poi ci siamo messi a lavorare, cosa altro possiamo fare?».

A quanto pare il botto è stato sentito solo da chi abita molto vicino alla filiale della Bper presa di mira.

«Sto qui vicino, proprio dietro l’angolo ma non mi sono accorto di nulla - dice un signore anziano arrivato a vedere - Me lo hanno detto i miei vicini questa mattina, loro hanno sentito e poi hanno visto le auto dei carabinieri, hanno capito subito. Purtroppo qui siamo abituati, è la terza volta che fanno saltare tutto».

TrovaRistorante

a Ferrara Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro