Quotidiani locali

Tresigallo, investimenti legati alla futura fusione

La giunta ha presentato pubblicamente il bilancio 2018 e i prossimi interventi Ribadita la necessità del progetto con Formignana per l’attuale carenza di fondi

TRESIGALLO. Con la fusione sarà possibile avere consistenti risorse per poter portare in porto nuovi investimenti. Sempre più difficili da fare per i piccoli Comuni. Tuttavia, il bilancio preventivo per il 2018 a Tresigallo (budget di 6 milioni e mezzo di euro) non prevede aumenti, invariate le tariffe, tassa rifiuti compresa. Nonostante minori trasferimenti statali (per 12mila euro), e aumento spesa alla voce personale per aumenti contrattuali e adeguamenti arretrati (40mila euro).

Di questo si è parlato ieri in sala consigliare a Tresigallo nel primo degli incontri pubblici della giunta sul bilancio. Il sindaco Andrea Brancaleoni (affiancato dal vice Mirko Perelli e dagli assessori Rita Canella e Simone Mazzini) ha confermato i fondi per le associazioni con incrementi. Ma le nuove norme di legge sul terzo settore, prevedono che si dovrà presentare adeguata progettazione. Brancaleoni ha ribadito che «la fusione con Formignana è occasione da non perdere, se passa arriveranno fondi per 12 milioni di euro. Vi sono false informazioni sulla fusione. Se non si fa, si rischia di emarginare i piccoli enti, causa calo demografico e addetti ridotti all’osso. Con Formignana si unirà anche l’area tecnica entro luglio così come gli altri uffici ormai uniti».

Difficoltà a parte, Tresigallo conferma i fondi per il verde pubblico (70mila euro) e interventi illuminazione pubblica obsoleta da sistemare, lavori ai cimiteri, alla casa di riposo, in viale Roma, alle scuole elementari a Palazzo Pio, la videosorveglianza in punti critici («per più sicurezza ai cittadini»). E la sistemazione avviata al Parco degli Sceriffi ecologici: posa di nuove 41 piante al posto di quelle tolte, aiuole, parco giochi con area per i bambini con disabilità entro la primavera e zona per sgambamento cani. Ancora, posa di otto passaggi pedonali rialzati, sistemazione piazze, il nuovo Cup e servizi sanitari in via Verdi. Passando alle attività produttive: rilancio del turismo, sgravi per il commercio in accordo con Sipro per incentivare nuove attività, il nuovo mercato agricolo a km o, corsi professionali con la Città del Ragazzo, la viabilità a Final di Rero e la fibra ottica.

Franco Corli

TrovaRistorante

a Ferrara Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro