Quotidiani locali

franceschini a Masi TORELLO 

«I piccoli comuni non vanno abbandonati»

«Non può essere abbandonato o lasciato a se stesso il piccolo comune che decide di non fondersi con realtà più grandi».Così il Ministro per i beni e le attività culturali Dario Franceschini,...

«Non può essere abbandonato o lasciato a se stesso il piccolo comune che decide di non fondersi con realtà più grandi».

Così il Ministro per i beni e le attività culturali Dario Franceschini, intervenuto a un incontro chiesto da Anpci a Masi Torello, rincuora il sindaco Riccardo Bizzarri e tutta la comunità locale, affermando che è giusto trovare un equilibrio tra spending review, costi dell’amministrazione pubblica e senso dell’identità collettiva, rappresentata secondo il ministro, proprio dai piccoli paesi. E se in una piccola comunità il senso dell’identità è dato anche dalla presenza di luoghi ben definiti, come i servizi in generale, la legge Realacci citata dal ministro e approvata lo scorso settembre va proprio in questa direzione, in quanto «mette in campo una serie di misure di sostegno ai comuni con meno di 5mila abitanti perché riconosce il loro valore ai fini dell’identità collettiva». Il ministro sottolinea più volte come non può essere obbligatorio il meccanismo della fusione, «ma volontario».

Il ministro della Cultura è poi andato a Portomaggiore dove ad attenderlo c’era anche il presidente della Regione Stefano Bonaccini ed hanno visitato il teatro Concordia per il quale sono previsti fondi per la ristrutturazione. Il tour elettorale di Franceschini ha poi toccato Comacchio e poi Ferrara.

Veronica Capucci

TrovaRistorante

a Ferrara Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro